06/05/2015 - 21:00

Milano: Codacons preoccupato per l'inquinamento atmosferico

Secondo l'associazione la città meneghina è costantemente sopra la soglia minimi prevista per i pm10. Occorrerebbe sostituire gradualmente i vecchi ed ormai scassati mezzi che vengono utilizzati e messi in circolazione da ATM con nuovi mezzi ecologici.
Cronaca di Milano: tragica la situazione relativa all'inquinamente atmosferico nella città di Milano. Nel 2015 infatti, il 28 di Febbraio già per 34 giorni il limite minimo è stato superato, considerando che l'UE ha concesso 35 giorni come soglia massima di giorni in cui è possibile sforare il limite, nei restanti 10 mesi sarebbe stato necessario non superare più il limite. Secondo il Codacons la situazione è ingestibile, e non è stato fatto abbastanza per tutelare la salute dei cittadini.

Il Comune di Milano deve rendersi conto che per iniziare a cambiare le cose è necessario intervenire in modo significativo sulla situazione; i vecchi mezzi che sono in circolazione sulle strade di Milano, autobus, tram contribuiscono in modo significativo ad innalzare l'inquinamento cittadino. L'operazione di sostituzione ed ammodernamento degli stessi ormai non è più rimandabile, bisogna procedere il prima possibile a far circolare i nuovi ed ecologici mezzi. Occorre tutelare la salute dei cittadini milanesi, soprattutto quelli che sono i soggetti più a rischio, cioè gli anziani ed i bambini; il futuro dei nostri figli e di tutta la città dipende dalle nuove politiche del Comune.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su