20/03/2014 - 14:40

Microbus: mezzi intelligenti per città intelligenti

Un modo moderno per prendere gli autobus. Grazie all’app per smartphone della piattaforma Microbus, è possibile visualizzare in tempo reale i posti liberi sui mezzi più vicini alla mia posizione. quindi prenotare il posto desiderato, mentre si attende il passaggio dell'autobus.
Immaginiamo una situazione tipo. Decido all’ultimo momento di andare in centro. La fermata del bus non è proprio vicina e non voglio pagare una corsa in taxi o utilizzare il mezzo privato.

Avvio l’app per smartphone della piattaforma Microbus, grazie alla quale posso visualizzare in tempo reale i posti liberi sui mezzi più vicini alla mia posizione.
Ce n’è proprio uno che sta passando a poche centinaia di metri. Lo prenoto,  attendo il passaggio e sono subito a bordo, con altri due ragazzi che si stanno recando in centro per fare shopping.

Noto che uno  degli  schermi  a  bordo sta  proponendo,  ai  miei  compagni  di  viaggio, una serie di offerte scontate di negozi che si trovano nella loro zona di destinazione.Se effettueranno un acquisto minimo avranno un credito da spendere sul Microbus per il loro ritorno a casa.

Inizio quindi ad osservare gli schermi attivando, in tempo reale, un’interazione con il mio profilo, che mi permette di guardare pubblicità personalizzate, ma anche di ricevere informazioni culturali attivate dalla posizione del Microbus stesso.
Sto passando vicino a un museo e immediatamente vedo sullo schermo un video informativo su una mostra in corso, che mi propone l’ingresso gratuito per un accompagnatore se acquisto a bordo i biglietti.
Faccio una veloce scansione del QRcode a video e i biglietti elettronici sono immediatamente memorizzati sul mio smartphone.
Appena il tempo di essere informato in merito alle novità e ai servizi di pubblica utilità offerti dalla città e sono arrivato.Pago con la mia carta prepagata, che scala automaticamente l’importo visualizzato a schermo, in base all’effettivo percorso. Sono pronto a godermi la mia nuova città “intelligente”.
Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su