02/11/2016 - 12:19

Mare: in vigore dal 2020 limite dello 0,5% di zolfo nei combustibili

Dal primo gennaio 2020 entrerà in vigore nelle acque mondiali il nuovo limite dello 0,5% del tenore di zolfo nei combustibili marittimi.
 A deciderlo è stata l'assemblea plenaria del MEPC, il Comitato per la Protezione dell'Ambiente Marino, riunito in questi giorni a Londra. Con il voto favorevole della maggioranza delle delegazioni nazionali presenti, tra cui quello del ministero dell'Ambiente italiano, è stato dunque raggiunto un traguardo di strategica importanza per limitare l'impatto delle emissioni in atmosfera delle navi.
 
La previsione era già inserita nella normativa internazionale e prevista dalla direttiva europea di riferimento: la sua attuazione su scala globale era tutt'altro che scontata, perché condizionata all'esito positivo della valutazione sulla disponibilità di combustibile a basso tenore di zolfo in misura adeguata alle necessità del trasporto via mare di passeggeri e merci. Lo studio condotto dall'IMO, l'Organizzazione Marittima Internazionale dell'ONU che elabora il diritto marittimo convenzionale, ha fornito alle delegazioni mondiali attraverso studi indipendenti le basi tecnico-scientifiche sulle quali poggiare le proprie determinazioni di merito. 
 
"Con i nuovi rigorosi limiti in materia di emissioni solforose il settore marittimo dà un importante contributo all'attuazione dello storico accordo raggiunto alla Cop21 di Parigi" ha commentato il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti.
Rosamaria Freda
autore

condividi su