22/01/2019 - 18:52

Mal'aria 2019: città soffocate dallo smog e invase dalle auto

Continua a pesare la mancanza di una strategia antismog nazionale. Nel 2018 superati i limititi di legge in ben 55 capoluoghi di provincia.

smog

Città soffocate dallo smog, dove l’aria è irrespirabile sia d’inverno sia d’estate. Tra le principali fonti di emissione il traffico, il riscaldamento domestico, le industrie e le pratiche agricole. I questo contesto l’auto privata continua ad essere di gran lunga il mezzo più utilizzato, se ne contano 38 milioni e soddisfano complessivamente il 65,3% degli spostamenti.

È quanto emerge da Mal’aria 2019, il dossier annuale di Legambiente sull’inquinamento atmosferico in Italia che restituisce un quadro puntuale del 2018.  Un anno da codice rosso per la qualità dell’aria, segnato anche dal deferimento dell’Italia alla Corte di giustizia europea in merito alle procedure di infrazione per qualità dell’aria e che costerà multe salate alla Penisola.

Nel 2018 in ben 55 capoluoghi di provincia sono stati superati i limiti giornalieri previsti per le polveri sottili o per l’ozono (35 giorni per il Pm10 e 25 per l’ozono). In 24 dei 55 capoluoghi il limite è stato superato per entrambi i parametri, con la conseguenza diretta, per i cittadini, di aver dovuto respirare aria inquinata per circa 4 mesi nell’anno. La città che lo scorso anno ha superato il maggior numero di giornate fuorilegge è Brescia (Villaggio Sereno) con 150 giorni (47 per il Pm10 e 103 per l’ozono), seguita da Lodi con 149 (78 per il Pm10 e 71 per l’ozono), Monza (140), Venezia (139), Alessandria (136), Milano (135), Torino (134), Padova (130), Bergamo e Cremona (127) e Rovigo (121). Tutte le città capoluogo di provincia dell’area padana (ad eccezione di Cuneo, Novara, Verbania e Belluno) hanno superato almeno uno dei due limiti. La prima città non ubicata nella pianura padana è Frosinone, nel Lazio, con 116 giorni di superamento (83 per il Pm10 e 33 per l’ozono), seguita da Genova con 103 giorni (tutti dovuti al superamento dei limiti dell’ozono), Avellino con 89 (46 per il Pm10 e 43 per l’ozono) e Terni con 86 (rispettivamente 49 e 37 giorni per i due inquinanti).

Tommaso Tautonico
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    20/05/2010 - 17:47
    "No smog parade" contro l'inquinamento atmosferico

    Una parata contro lo smog. Questa l'idea lanciata da associazioni ambientaliste e gruppi indipendenti per sabato 22 Maggio a Firenze. La parata è aperta a tutti con qualsiasi mezzo di locomozione purché non inquinante.

  • inquinamento
    Leggi
    21/02/2017 - 10:46
    Ambiente
    Allarme smog: il 18% di nascite premature è dovuta all'inquinamento

    Uno studio dell'Istituto per l'Ambiente di Stoccolma ha lanciato un dato abbastanza allarmante. Secondo lo studio circa 1/5 delle nascite premature in tutto il mondo potrebbero essere dovute agli alti livelli di inquinamento atmosferico.

  • Leggi
    29/10/2012 - 14:01
    Ambiente
    Ambiente: cresce lo smog nelle città italiane

    Secondo i dati resi noti da Legambiente, nelle città italiane torna a crescere l'inquinamento atmosferico. La media delle polveri sottili, infatti, passa da 30 a 32 microgrammi per metro cubo.

  • Leggi
    01/01/2013 - 01:00
    Ambiente
    "Trattieni il fiato day" contro lo smog

    Il Codacons terrà domani 29 dicembre a Roma una simpatica e colorata manifestazione di protesta contro l'inquinamento della città. Babbi Natale "speciali" regaleranno mascere anti-smog ai cittadini.