14/02/2013 - 13:00

'M'illumino di meno': anche Hera Luce spegne simbolicamente le città

In occasione della 'festa del risparmio energetico', la società del Gruppo Hera che si occupa di illuminazione pubblica lascerà al buio alcuni centri storici. Nell'ultimo triennio i progetti attuati da Hera Luce hanno permesso un risparmio energetico di oltre 4.670 MWh, equivalenti all'alimentazione di circa 1.870 utenze
I tecnici di Hera Luce, società del Gruppo Hera che gestisce, mantiene e costruisce impianti di illuminazione pubblica, saranno al lavoro anche quest'anno per lasciare al buio piazze e strade di comuni serviti, in occasione della giornata 'M'illumino di meno'. Su richiesta e indicazione delle singole Amministrazioni, infatti, nella giornata di domani, venerdì 15 febbraio, essi provvederanno a spegnere per qualche ora l'illuminazione pubblica nel cuore di alcuni centri abitati, per indurre i cittadini a riflettere sul tema del risparmio energetico. Tra i luoghi che Hera Luce spegnerà in questa occasione ve ne sono alcuni molto significativi per importanza storica e artistica, ad esempio Piazza Grande di Modena e le Mura di Ferrara, entrambe dichiarate dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità.

'Illuminarsi meglio' per risparmiare energia: in 59 comuni gestiti risparmiati in tre anni 4.670 MWh
Oltre a spegnere le luci, il lavoro della società di Hera, che gestisce in tutta l'Italia quasi 300.000 punti luce e oltre 7.500 lanterne semaforiche, è focalizzato sul risparmio energetico. Complessivamente, nell'ultimo triennio, nei 59 comuni serviti la Società ha ottenuto un risparmio energetico di 4.673,8 MegaWattora, pari all'alimentazione di circa 1.870 utenze e grazie al quale è stata evitata l'emissione in atmosfera di circa 2.710 tonnellate di CO2. I risparmi sono stati ottenuti soprattutto attraverso progetti che hanno comportato l'utilizzo di tecnologie a led, di sistemi di tele gestione integrata, che permettono di gestire direttamente ogni aspetto degli impianti, e di sistemi automatici di regolazione di flusso dell'illuminazione notturna. I progetti svolti da Hera Luce comprendono l'utilizzo di un sistema di classificazione energetica per apparecchi e impianti di pubblica illuminazione, di cui Hera Luce, prima in Italia, si è dotata e di tecnologie più efficienti.

"Il risparmio energetico conviene a tutti"
"La nostra società, dice Walther Sirri, Amministratore Delegato di Hera Luce, ha fatto del risparmio energetico uno dei principali obiettivi della propria attività. Per conseguire questi risultati sono necessari un'approfondita conoscenza degli impianti, l'uso delle migliori tecnologie sul mercato e di strategie che consentano di ottimizzare i consumi. Inoltre l'intervento di efficientamento energetico svolto da Hera Luce prevede la realizzazione di interventi di riduzione dei consumi contenendo la spesa energetica e senza gravare sui bilanci dei Comuni. Solo con una parte del risparmio ottenuto attraverso il minor consumo di energia, infatti, i Comuni possono finanziare i lavori di efficientamento, provvedere alla manutenzione delle nuove apparecchiature installate".
Marilisa Romagno
autore

condividi su