20/05/2016 - 18:30

Legge di stabilità 2016: benefici per la casa e per gli studenti

Esonero Irpef per gli studenti che usufruiscono delle borse di studio transnazionale, detrazione iva al 50% per l'acquisto di un immobile residenziale di classe energetica A oppure B e detrazione del 65% per acquisto ed installazione di sistemi intelligenti per la gestione dei consumi.
Sono le novità introdotte dalla Legge di stabilità 2016 e chiarite attraverso la circolare n.20/E del 2016 diffusa dall'Agenzia delle Entrate. Per il settore immobiliare si spinge sull'edilizia green. Nel caso in cui si acquisti (entro il 31 dicembre 2016) direttamente dall'impresa costruttrice un immobile residenziale di classe energetica A o B, all'acquirente spetta una detrazione IRPEF pari al 50% dell'Iva pagata da spalmare in 10 rate annuali di uguale importo. Premiati con la detrazione del 65% gli interventi dedicati all'efficientamento energetico. In particolare la detrazione è applicabile all'acquisto ed installazione (senza la necessità di opere murarie) dei sistemi intelligenti per controllare da remoto dell'impianto di riscaldamento, la climatizzazione dell'immobile e la produzione di acqua calda.

La circolare esplicativa dell'Agenzia delle Entrate ribadisce l'esenzione IRPEF per gli studenti che decidono di usufruire delle borse di studio relative alla mobilità internazionale (Programma Erasmus+) per il periodo 2014-2020. Esenzione Irap invece per i soggetti che le erogano. Introdotto anche lo school bonus, che permette un credito d'imposta del 65% per le donazioni alle scuole per la realizzazione di nuove strutture scolastiche, per la manutenzione e il potenziamento di quelle esistenti e per il sostegno a interventi che migliorino l'occupabilità degli studenti.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su