20/05/2020 - 17:12

La strategia italiana delle Green City parte da una Regione

Il Friuli Venezia Giulia è la prima regione italiana con una strategia per le green city . Qualità ambientale delle città, efficienza e circolarità delle risorse, cambiamenti climatici sono i tre pilastri base del percorso green. La strategia potrà essere replicata in altre Regioni.

green city

La Strategia per le green city parte da una Regione. Il Friuli Venezia Giulia è infatti la prima regione italiana fornita di una strategia per le green city per lo sviluppo sostenibile urbano, un documento “green” realizzato dal Green City Network, promosso dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e presentato in web conference.

La strategia, prende in esame tre ambiti prioritari basati su aspetti ormai decisivi per le green city: la qualità ambientale delle città; l’efficienza e la circolarità delle risorse; il cambiamento climatico e esamina tutte le azioni ulteriori da attivareper promuovere l’applicazione dell’approccio delle green city allo sviluppo sostenibile. Si tratta di obiettivi per rendere più sostenibili le città, migliorare la qualità ecologica, il benessere dei cittadini, l’inclusione sociale, promuovere sviluppo locale e nuova occupazione.

“Questo documento -ha detto Edo Ronchi, Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile – mette a disposizione della Regione una vera e propria cassetta degli attrezzi per rendere le sue città, grandi e piccole, più resilienti, meno vulnerabili, più capaci di affrontare i cambiamenti climatici, più proattive nel promuovere meccanismi di economia circolare, più attente a preservare tutti i valori ambientali. Essa integra gli strumenti e gli interventi già adottati e vigenti ed e’ importante perché affronta e vuole risolvere i problema in un’ottica sistemicae in un quadro strategico coerente”.

La Strategia, che potrà essere adottata anche per altre Regioni per rafforzare il green city approach, prende in considerazione tutte le misure e le iniziative in corso della Regione, le problematiche ancora aperte, suggerendo le azioni da perseguire. Nei tre obiettivi prioritari sono esaminate 12 linee guida. Per la qualità ambientale, la qualità urbana e architettonica, il verde, la qualità dell’aria, la mobilità sostenibile. Per l’utilizzo delle risorse in modo efficiente e circolare, la rigenerazione urbana e la tutela del suolo, la riqualificazione, riuso e manutenzione del patrimonio edilizio esistente, rifiuti ed economia circolare, gestione delle acque. Per il cambiamento climatico, l’abbattimento delle emissioni di gas serra, la riduzione dei consumi di energia, le fonti rinnovabili, le misure di adattamento al cambiamento climatico.

Tommaso Tautonico
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Citytech prende il volo e porta in Italia la nuova frontiera dell’innovazione, la Urban Air Mobility
    Leggi
    14/11/2019 - 13:03
    Cultura
    Citytech e la Smart Society 5.0

    Nello scorso secolo, caratterizzato dall'epoca dell’Industry 3.0 (fase di industrializzazione in cui la robotica e l’automazione richiedevano ancora una forte interazione con l’uomo, prima di divenire sistemi tecnologici da esso autonomi nell’epoca dell’attuale Industry 4.0), il sistema economico...

  • Leggi
    12/05/2017 - 19:35
    Economia
    Al via Circonomìa, il Festival dell'Economia Circolare

    Torna Circonomìa, festival dell’economia circolare e delle energie dei territori: tra i protagonisti Jacques Attali e Walter Veltroni. Dal 25 al 28 maggio la seconda edizione: convegni, incontri e iniziative per confrontarsi sull’economia del futuro. Aprirà la lectio magistralis dell’economista...

  • Leggi
    23/07/2013 - 15:59
    Edilizia
    Città più sostenibili con l'aumento del verde urbano

    La Cia commenta i dati Istat sulla qualità ambientale nelle città. Nei comuni italiani aumentano le aree verdi, anche se ancora lentamente (quasi l’1% annuo): oggi la disponibilità supera i 30 mq procapite. E si fa strada una nuova modalità del costruire, fatta di edifici ricoperti da orti...

  • Nature of innovation Techpark
    Leggi
    19/10/2017 - 12:37
    Attualità
    Tecnologia sostenibile, Smart city e Internet of Things. Nasce NOI - Nature of Innovation Techpark

    A Bolzano si terrà domani, 20 ottobre 2017, l'inaugurazione di "Nature of innovation", il nuovo parco tecno-scientifico alla presenza del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi. NOI Techpark, è il nuovo centro dell'innovazione sostenibile italiana nata in un'area che...