26/10/2016 - 16:53

La Fondazione Bracco premia tre startup impegnate nell'Economia Circolare

Geodeoponics, Solution e S.U.P.E.R.market sono i vincitori del Bando lanciato lo scorso aprile al Positive Economy Forum di San Patrignano. Un Comitato Scientifico internazionale li ha scelti tra i 51 progetti provenienti da 16 Regioni iscritti alla piattaforma Speed MI Up.

Un finanziamento a fondo perduto per le spese di costituzione della società e un anno di incubazione per ciascuna startup presso Speed MI Up, l’incubatore dell’Università Bocconi, di Camera di Commercio di Milano e del Comune di Milano comprensivo dei servizi di formazione, tutoring e consulenza.

E’ questo il premio ricevuto dai tre giovani vincitori del bando sull’Economia Circolare lanciato da Fondazione Bracco, in collaborazione con Positive Economy Forum San Patrignano, l’incubatore Speed MI Up e il fondo di investimento Oltre Venture.

Iniziativa nata per promuovere la transizione a favore di una crescita sostenibile attraverso iniziative imprenditoriali innovative, incoraggiare l’imprenditorialità tra i giovani e diffondere i valori dell’economia positiva.

Tra le cinque idee di impresa finaliste, a cui era stato chiesto di sostenere l’elevator pitch, il Comitato Scientifico composto da Jacques Attali, Presidente Planet Finance Group Movement for a Positive Economy, Letizia Moratti, co-fondatrice Fondazione San Patrignano, Diana Bracco, Presidente Fondazione Bracco, Luciano Balbo, Presidente Oltre Venture, Roberto Calugi, membro del Board Speed MI Up, Guido Feller, Presidente Associazione Alumni Accenture, Marco Frey, Professore Scuola Superiore Sant’Anna e Presidente Fondazione Global Compact Italia e Stefano Pogutz, Professore Università Bocconi Milano, ha scelto di premiare Geodeoponics, Solution e S.U.P.E.R.market.

“L’Economia circolare rappresenta un modello in cui il business e l’ambiente vanno di pari passo”,afferma Diana Bracco Presidente di Fondazione Bracco.
“Oggi c’è bisogno di un’economia in grado di potersi rigenerare da sola. Nella nostra esperienza di quasi 90 anni lo abbiamo toccato con mano: rispettare l’ambiente con cicli produttivi all’avanguardia e sicuri, ridurre al minimo gli impatti sulla biodiversità preservando gli ecosistemi, limitare gli scarti e investire in modo continuo in R&S, è stato per il Gruppo Bracco il modo sicuro per vincere sui mercati globali”.


Il Bando Startup Economia Circolare si inserisce nell’ambito del “progetto Diventerò”, un'iniziativa pluriennale di Fondazione Bracco per accompagnare i giovani di talento nel loro iter formativo e professionale, promuovendo percorsi innovativi di consolidamento del legame tra il mondo accademico e quello del lavoro.

Un progetto con cui Fondazione Bracco sostiene un unicum di iniziative dedicate ai giovani che, attraverso borse di studio, premi di laurea e percorsi formativi, possono arricchire la propria formazione coniugando esperienza pratica e formazione teorica.

Il Bando si è chiuso a metà settembre. In totale le idee di impresa che si sono iscritte alla piattaforma Speed MI Up sono state 51 provenienti da 16 Regioni italiane con una maggiore presenza della Lombardia e del Lazio sulle altre. I settori maggiormente coinvolti sono stati quelli del Digital, Agri-Food e del Design.
L’età media dei giovani partecipanti è stata di 32 anni e quasi il 30% erano donne.


In allegato una breve presentazione delle  cinque start up dedicate all’Economia Circolare arrivate in finale che hanno partecipato all’elevator pitch a Milano nella sede di Fondazione Bracco.

Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati