18/02/2013 - 16:00

Ökolys, il primo bio-tessuto per l'agrotessile

Ökolys è un tessuto biodegradabile e compostabile con certificazione "OK compost" di Vinçotte. Le sue caratteristiche lo rendono il prodotto ideale per tutte le colture in cui è necessario un periodo di pacciamatura piuttosto lungo compiendo una scelta eco-sostenibile.

Ökolys è il più recente prodotto per l'agrotessile, prodotto da Beaulieu Technical Textiles, sezione di Beaulieu International Group http://www.ideal-group.com/ un grande gruppo belga presente in tutto il mondo con produzioni di moltissimi prodotti legati al mondo tessile. Gerpa srl, ha la rappresentanza esclusiva in Italia per Ökolys. Si tratta di un tessuto prodotto partendo da una miscela di 2 biopolimeri, uno compostabile e l'altro biodegradabile. Queste caratteristiche sono certificate dall'organizzazione indipendente Vinçotte tramite il certificato "OK compost" http://www.okcompost.be/en/home/ che tra le molte cose che garantisce le principali sono l'assenza di sostanze nocive e metalli pesanti, la biodegradazione, la bioassimilazione (una volta biodegradato rientra nel ciclo del carbonio) e la qualità del compost finale, questo significa che non solo viene bioassimilato, ma che ha addirittura un effetto virtuoso per la crescita delle giovani piante.

L'altra caratteristica che rende Ökolys un prodotto innovativo e in questo momento unico sul mercato è la sua durata. Secondo test di laboratorio svolti presso l'università di Gent in Belgio la durata della vita del prodotto è di 300 KLY che tradotto in unità di tempo per quanto riguarda il nord Italia significa che dopo 3 anni dalla sua installazione il tessuto mantiene il 50% della forza residua rispetto alle caratteristiche originali. I suoi vantaggi rispetto a tessuti pacciamanti in fibra naturale (cocco, juta...) sono caratteristiche meccaniche superiori, facilità di installazione, possibilità di utilizzo di pacciamatrici meccaniche. E' il prodotto ideale per il verde stradale, progetti di imboschimento, arboricoltura da legno, agricoltura biologica e qualsiasi progetto che voglia definirsi ecosostenibile utilizzando un prodotto duraturo e performante.

Mai come in questo momento in cui si stanno definendo i prezziari e le linee guida per il prossimo PSR 2014-2020 è importante che gli addetti ai lavori conoscano le nuove opportunità che grazie a molti anni di ricerche siamo oggi in grado di fornire. I materiali plastici comunemente usati hanno dei costi iniziali inferiori, ma spesso ci si dimentica che in seguito ci saranno alti costi per la rimozione e lo smaltimento di questi materiali. Senza considerare che spesso la rimozione risulta piuttosto complicata siccome il telo viene "attaccato" dalle radici e dalla vegetazione circostante, con il risultato che una parte o la totalità della plastica rimane sui campi con i danni che si conoscono. La qualità di Ökolys è stata certificata anche ai Bioplastic Awards 2011 in Germania, classificato come terzo miglior prodotto bioclastico dell'anno.

Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati