07/10/2010 - 14:55

Italia e Montenegro insieme per la tutela del mare

Si svolgerà dal 24 al 26 ottobre a Budva (Montenegro), la quinta edizione della manifestazione ‘MEDSEA 5’, l’evento organizzato dall’Associazione ecologico scientifica Mareamico in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, ed in stretta collaborazione con il Governo del Montenegro.
La manifestazione sarà l’occasione di incontro per i governi dell’area balcanica con il Governo Italiano e per i rappresentanti delle regioni italiane che si affacciano sull’Adriatico, per avviare collaborazioni e protocolli di intesa, progetti che potranno contribuire in modo concreto e fattivo alla tutela del Mare Mediterraneo. Questa edizione di Medsea giunge ad un anno dalla precedente, sempre tenuta in Montenegro, e rappresenta quindi una seconda tappa delle riflessioni e  dei progetti di cooperazione avviati nel 2009.

Saranno invitati, oltre al Comitato Scientifico di Mareamico presieduto dal Prof. Giuseppe Cognetti i seguenti rappresentanti Istituzionali Italiani e Esteri:  Altero Matteoli, Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Giancarlo Galan, Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ed i Ministri dei trasporti dei governi di Montenegro, Slovenia, Croazia, Albania e Grecia, l’On. Roberto Tortoli, Presidente Mareamico, Giuseppe Cognetti, Presidente Mareamico, l’On. Roberto Menia, Sottosegretario di Stato Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Sergio Barbanti, Ambasciatore dell’Italia in Montenegro, Giuseppe Pizza, Sottosegretario di Stato Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Mareamico da sempre si occupa a livello scientifico dei temi connessi al mare, al turismo, alla pesca, alla nautica, promuovendo iniziative transnazionali con i Paesi del Mediterraneo e siglando numerose intese internazionali per la tutela del mare e delle aree di particolare interesse naturalistico.
 
Marilisa Romagno
autore

condividi su