25/10/2016 - 17:13

Intesa Sanpaolo riconosciuta tra i leader mondiali per l'impegno contro i cambiamenti climatici

Intesa Sanpaolo è stata premiata con l’inserimento nel nuovo indice “The A List” del CDP per le sue azioni volte a ridurre le emissioni di carbonio e mitigare i rischi del cambiamento climatico.
Intesa Sanpaolo continua a posizionarsi dunque tra le società quotate migliori al mondo per l’avanzato approccio alla mitigazione dei cambiamenti climatici.
L’indice è stato realizzato da CDP, l'ONG internazionale che analizza le informazioni ambientali delle imprese quotate su richiesta di 827 investitori che rappresentano oltre 100 trilioni di dollari di fondi in gestione.


Le informazioni fornite da migliaia di società quotate sono state valutate e classificate in maniera indipendente attraverso una metodologia di valutazione ampiamente riconosciuta.
Le valutazioni di performance del CDP forniscono agli investitori istituzionali e agli stakeholders uno strumento per valutare e monitorare gli sforzi delle aziende nell’attenuare i cambiamenti climatici.
I punteggi sono comunicati agli investitori e agli altri decisori attraverso vari canali, tra cui i terminali di Bloomberg.

Intesa Sanpaolo è una delle 193 società al mondo che si è aggiudicata un livello A per le prestazioni in tema di mitigazione dei cambiamenti climatici.
Tra le azioni più importanti in ambito ambientale possiamo ricordare:
  • oltre 11 miliardi di euro finanziati a favore di investimenti per l’ambiente e le fonti rinnovabili dal 2007 al 2014;
  • 3% del totale dei finanziamenti 2015 con finalità a beneficio am­bientale, fra cui energie rinnovabili, efficienza energeti­ca, servizi ambientali, per un totale di oltre 1.495 milioni di euro;
  • oltre il 95% di energia elettrica da fonte rinnovabile acquistata in Italia;
  • riduzione del 24% dei consumi elettrici del Gruppo dal 2010 al 2015;
  • riduzione del 7,4% delle emissioni di CO2 equivalente derivanti dai consu­mi elettrici e termici nel solo 2015.

Carlo Messina, CEO di Intesa Sanpaolo, ha commentato: “L'inserimento di Intesa Sanpaolo nella A List del CDP è un importante riconoscimento delle azioni che abbiamo intrapreso in questi anni per ridurre le emissioni, sia attraverso azioni dirette all’interno della nostra Banca sia attraverso la mitigazione dei rischi verso la nostra clientela. Siamo molto orgogliosi di essere stati considerati tra le società più attive al mondo in questo ambito e continueremo a lavorare con impegno per contrastare il cambiamento climatico.”
Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su