07/11/2017 - 17:50

Inquinamento acustico. E' causa di gravi patologie e morti premature in Europa

La grande piaga dell'inquinamento acustico in Europa causa morti premature e disturbi ai bambini.

L'inquinamento acustico è causa di gravi patologie in Europa e di morti premature. Vivere in aree urbane trafficate aumenta il rischio sopratutto nei bambini che accusano disturbi di apprendimento per l'esposizione a rumore troppo elevato.

inquinamento acustico

L'inquinamento acustico diventa una problematica sempre più crescente in Europa. E' causa di patologie cardiovascolari, difficoltà nell'apprendimento scolastico dei bambini, disturbi del sonno e acufeni. In Europa l'inquinamento acustico provoca 43mila ricoveri in ospedale e diecimila morti premature. Questo dato è già emerso in un report dell'Agenzia europea dell'Ambiente (Aea) sul rumore in Europa del 2014, in cui emerge 8 milioni di persone soffrono di disturbi del sonno dovuti a rumore ambientale.

L' Organizzazione mondiale della sanità (Oms) stima che il più dannoso è il rumore legato al traffico stradale che è causa della perdita di un milione di anni di vita sana, raccomandando il rispetto delle soglie di esposizione ai decibel, fissate a 65 durante il giorno e a 55 per la notte.

Purtroppo le stime dell'Aea non rispettano queste soglie. Le stime riportate dall'Agenzia europea dell'Ambiente indicano che quasi 20 milioni di cittadini europei sono esposti al rumore del traffico oltre i 55 decibel, il 20% a livelli oltre i 65 dB durante il giorno e più del 30% a oltre i 55 dB la notte.

Le previsioni future
Il rapporto dell'Agenzia prevede che nel 2020 l'80% degli europei vivrà in aree urbane molto trafficate, in prossimità di aereoporti e autostrade e questo significa essere esposti a livelli di rumore altissimi. I bambini delle scuole pagheranno maggiormente le cosneguenze, si calcola che almeno 8.000 di loro hanno problemi di lettura causati dall'esposizione a elevati livelli di rumore.

Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    15/04/2013 - 18:30
    Ambiente
    A Torino smog e inquinamento acustico protagonisti indiscussi

    A Torino decibel fuori controllo con soglie di rumore oltre i limiti soprattutto nelle ore notturne. PM10 che, nonostante il maltempo, ha superato il limite di legge e che dall'inizio dell'anno sta soffocando di "mal'aria" i cittadini piemontesi, esponendoli a rischi concreti per la loro salute....

  • Leggi
    27/12/2012 - 17:41
    Inquinamento acustico e ordinanza

    Lo sviluppo delle attività umane comporta costantemente la crescita di rischi per la salute. Alcuni rischi sono visibili altri invece no e, per questo motivo, vengono minimizzati. La pubblica amministrazione, per questo motivo è dotata del potere di emettere un'ordinanza contingibile ed urgente:...

  • Leggi
    09/04/2014 - 14:30
    Ambiente
    Inquinamento acustico: si alla riduzione del rumore dei veicoli

    Il Parlamento europeo ha votato a favore della proposta della Commissione tesa a ridurre la rumorosità dei veicoli. I valori limite di rumorosità saranno quindi ridotti di 4 dB(A) per le autovetture, i furgoni, gli autobus e i pullman; per gli autocarri di 3 dB(A). Complessivamente, questi...

  • Leggi
    01/01/2013 - 01:00
    Ambiente
    Toscana, Web-gis sull'inquinamento acustico

    Presentato ad ottobre a Pisa il nuovo servizio di consultazione informatizzata dei PCCA: il Web-GIS - Agenti fisici il nuovo servizio informatizzato di condivisione e di scambio di dati ambientali tra enti e cittadini in materia di inquinamento acustico.