07/07/2016 - 15:00

Incentivi per impianti a fonti rinnovabili: come accedere al finanziamento

Il 30 giugno 2016 è entrato in vigore il decreto 23 giugno 2016 che definisce il nuovo quadro regolamentare che incentiva gli impianti di energia elettrica derivante da fonti rinnovabili escluso il fotovoltaico.
Dal 30 giugno è entrata in vigore la nuova disciplina che incentiva la produzione di energia elettrica da impianti a fonti rinnovabili. Escludento il fotovoltaico l'energia prodotta deve essere quella derivante da biomasse, biogas, eolica e solare termodinamico.

Gli incentivi possono essere richiesti seguendo tre differenti modalità, a seconda della potenza dell'impianto e della categoria di intervento:
  • accesso diretto,
  • iscrizione a registri,
  • partecipazione a procedure d'asta.

La richiesta di accesso diretto potrà essere presentata fino al 31 dicembre 2017. I bandi per la partecipazione ai registri e alla procedura d'asta saranno pubblicati dal GSE entro il prossimo 20 agosto.
Le novità contenute nel decreto riguardano:
- la diminuzione delle tariffe incentivanti: ad esempio, per nuovi impianti a biomasse di origine biologica di potenza da 1 a 300 Mw, l'importo dell'incentivo passa da 229 €/MWh a 210 €/MWh;
- la possibilità, entro certi limiti e a date condizioni, di partecipare alla procedura d'asta anche ad impianti ubicati in altri Stati membri dell'Unione europea.
Marilisa Romagno
autore

condividi su