28/11/2018 - 12:10

Il Fiorino green: azienda premiata da Legambiente per l’uso delle energie rinnovabili

Il Caseificio Il Fiorino è stato premiato ieri a Roma da Legambiente come una delle 100 esperienze virtuose e all’avanguardia del Paese per la capacità di soddisfare i fabbisogni energetici attraverso risorse pulite.

 

 energie rinnovabili

Dal Caseificio Il Fiorino non escono solo formaggi di eccellenza, ma anche energia pulita. Ed è per questo che l’azienda maremmana è stata premiata come una delle 100 esperienze virtuose e all’avanguardia del Paese per la capacità di soddisfare i fabbisogni energetici attraverso risorse pulite.
 
Il premio di Legambiente. La premiazione è avvenuta ieri, martedì 27 novembre, a Roma, in occasione della presentazione del rapporto annuale di Legambiente, che ha fotografato lo stato delle rinnovabili dell’Italia. “Al Fiorino viene riconosciuta – si legge nella motivazione del premio - la capacità di innovazione e sviluppo in chiave sostenibile dei territori, attraverso interventi che puntano su autoproduzione ed economia circolare verso un modello 100% rinnovabile”.
 
L’impianto fotovoltaico de Il Fiorino. È il 2012 quando Angela Fiorini e Simone Sargentoni, che guidano il caseificio, decidono di dotare l’azienda di un impianto fotovoltaico. Un impianto da 112,5 kW di energia in grado di produrre 122.500 kWh ogni anno pari a circa il 34 per cento del fabbisogno energetico necessario al funzionamento dello stabilimento. L’intera struttura riesce ad auto consumare, in media, l’85 per cento dell’energia prodotta risparmiando fino a 20mila euro l’anno. Un risparmio economico per l’azienda, ma anche un beneficio per l’ambiente e il territorio: grazie all’utilizzo del fotovoltaico, infatti, Il Fiorino ha ridotto di consumo di 28 TEP (Tonnellate di Petrolio Equivalente) evitando di emettere nell’atmosfera 83 tonnellate di CO2 all’anno.
 
“L’investimento sulle energie pulite, l’attenzione per l’ambiente e il rispetto del territorio – sostiene Angela Fiorini, proprietaria de Il Fiorino - sono, per noi, valori strategici. Non si tratta soltanto di ottimizzare dei costi o di una generica sensibilità verso i temi ambientali, tra cui quella dell’uso di energie rinnovabili. Siamo convinti, infatti, che per fare prodotti di eccellenza occorra vivere in un territorio di eccellenza. E noi cerchiamo di fare il possibile per migliorare il luogo dove viviamo e lavoriamo. Per questo siamo molto contenti di questo riconoscimento”. 

Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati