01/01/2013 - 01:00

I sistemi di incentivazione delle rinnovabili

La relazione che segue traccia un excursus dei meccanismi di incentivazione utilizzati dal Governo italiano, a partire dai Certificati Verdi del D.l.gs. 79/1999 fino alle bozze dei decreti sul nuovo "conto energia", per far comprendere il difficile equilibrio tra utenti finali ed investitori delle fonti rinnovabili.
Gli attesi decreti sul nuovo "conto energia" per il fotovoltaico e sulle incentivazioni alle altre fonti rinnovabili sono oggi chiamati a dare risposta a due pesanti realtà: da un lato le richieste di riduzione dei rincari alla spesa sul consumo energetico avanzate dagli utenti finali (i quali restano gli unici destinatari del carico finanziario necessario ad alimentare il sistema delle incentivazioni), e dall'altro le esigenze di
coloro che, spinti da condizioni fin troppo favorevoli, hanno investito nel mercato delle fonti rinnovabili.

La politica delle incentivazioni, per troppo tempo cieca alle oscillazioni di mercato, al progresso delle tecnologie e alle reali condizioni di sviluppo delle rinnovabili energetiche nel territorio, rischia oggi di ledere il principio del legittimo affidamento tra cittadini ed Autorità pubblica.

Se è vero, infatti, che i cittadini si affidano all'Autorità pubblica per la tutela di determinate situazioni giuridiche e che confidano nel comportamento di quest'ultima per il conseguimento di un dato risultato, allora occorre riconoscere che tale affidamento è stato leso nel momento in cui l'Autorità pubblica - nel tentativo di incentivare lo sviluppo delle fonti rinnovabili - non ha posto in essere tutte le premesse
necessarie affinché ciò avvenisse nel migliore dei modi.

Una politica disattenta ha infatti prodotto squilibri che inizialmente hanno danneggiato gli utenti finali ed oggi - alla luce delle previsioni dei due decreti in approvazione - rischiano di colpire gli investitori che operano nel mercato delle rinnovabili.

La relazione che segue traccia un excursus dei meccanismi di incentivazione utilizzati dal Governo italiano a partire dai Certificati Verdi del D.l.gs. 79/1999 fini alle bozze dei decreti cui si è fatto cenno in apertura.

(autore: Giampiero Trizzino - Univ. Milano-Bicocca)
Redazione
autore

condividi su