03/11/2012 - 17:25

"Guerrieri della salute", il progetto Philips per nuovi giovani "eco-salutisti"

Sensibilizzare le nuove generazioni a contribuire al benessere proprio e del pianeta con piccoli gesti quotidiani "eco - salutari" è l'obiettivo del Progetto "Guerrieri della Salute", promosso da Philips in collaborazione con l'Assessorato all'Educazione e Istruzione del Comune di Milano e con il Patrocinio dell'Expo 2015. Giunto alla terza edizione, il progetto è rivolto a tutte le classi della scuola primaria
«Un mondo migliore è possibile solo se fin da piccoli si imparano stili di vita salutari e si mettono in atto quei piccoli gesti quotidiani che possono fare la differenza nel migliorare le condizioni della nostra vita futura e le sorti del nostro pianeta», afferma Sergio Tonfi, Corporate Communication Manager Philips Italia. Da questa convinzione è nato il progetto di responsabilità sociale d'impresa "Guerrieri della Salute", giunto alla terza edizione e presentato lo scorso 29 ottobre a Milano, con l'ambizioso obiettivo di trasformare i piccoli studenti in esempi virtuosi di come si possa stare meglio e vivere in sintonia con il pianeta che ci ospita grazie a piccoli comportamenti contagiosi che coinvolgono il modo in cui mangiamo, dormiamo, consumiamo e ci muoviamo.
L'iniziativa educational, studiata specificatamente sulle esigenze didattiche dell'ultimo biennio della scuola primaria, riparte arricchita di due nuove tematiche: l'alimentazione e l'igiene orale. «Al giorno d'oggi mangiare bene è tutt'altro che una banalità», spiega Giorgio Donegani, Dottore in Scienze e Tecnologie Alimentari, Presidente della Fondazione Italiana per l'Educazione Alimentare e Consulente didattico del progetto, confermando il ruolo chiave di questa tematica. «Il cibo è molto di più di un insieme di sostanze chimiche, buone o cattive. Mangiare è emozione, è piacere. E per educare i bambini al buon cibo (inteso come gustoso, sano e sostenibile) bisogna partire proprio dalle emozioni e dall'esperienza».
Durante la presentazione del progetto alla Scuola Manzoni di Milano, è stato organizzato anche un workshop formativo dedicato ad insegnanti e dirigenti scolastici. Iniziativa che Maria Grazia Guida, vicesindaco e assessore all'Educazione e Istruzione del Comune di Milano, ha commentato come segue: «E' importante che le iniziative di responsabilità sociale di impresa vadano nella direzione di una sempre più crescente attenzione verso la scuola e i giovani. In questo modo il privato aiuta gli enti locali in un settore delicato e strategico per il futuro delle nostre comunità. Il progetto in questione è una bella iniziativa che favorisce il senso di responsabilità dei più piccoli su temi fondamentali come la salute e l'alimentazione».
In Italia i programmi ministeriali prevedono già percorsi formativi che educhino al rispetto dell'ambiente e che promuovano comportamenti virtuosi da parte dei bambini e il progetto "Guerrieri della Salute" vuole integrare questi percorsi con l'offerta di un ulteriore stimolo, interattivo, concreto e divertente, fondato sul principio della responsabilizzazione dei bambini come attori primari di questi comportamenti. Sono infatti i bambini stessi a diventare protagonisti e paladini di un mondo più rispettoso, più attento alla convivenza civile e all'educazione ambientale, ma soprattutto esempi di uno stile di vita più attento alla salute e alle sue componenti fondamentali.
Se è vero che sono sufficienti piccoli gesti quotidiani - mangiare tanta frutta e verdura, lavare bene i denti, tenersi in forma facendo un po' di sport o giocando all'aria aperta, dormire almeno 10 ore a notte - per affrontare la scuola con la giusta energia e soprattutto per porre le basi di una vita in maggior salute, è anche vero che questi comportamenti devono diventare prassi quotidiana, valori metabolizzati e un esempio per gli altri. Atteggiamenti sani e virtuosi che gli alunni potranno sperimentare attraverso i laboratori ludico-educativi previsti per le scuole che aderiranno al progetto didattico a Milano.
Per tutte le altre scuole italiane sarà invece disponibile il portale www.guerrieridellasalute.net che, nell'era dei nativi digitali e dell'insegnamento 2.0, si propone come strumento formativo immediato e intuitivo, ricco di contenuti e di stimoli per costruire un percorso personalizzabile da ogni singolo docente per promuovere l'attenzione alle tematiche della salute e del benessere rappresentate creativamente dai sei "guerrieri della salute" (del movimento, del sonno, dell'acqua, dell'aria, della luce e quello del sorriso): personaggi guida con cui i ragazzi si possono identificare per diventare a loro volta "guerrieri della salute". Sarà possibile accedere a materiali scaricabili, condividere contenuti, pubblicare gli elaborati realizzati dai ragazzi sui temi del progetto, dando così il via ad una comunità virtuale che elabora i principi di uno stile di vita più salutare e li trasforma in armi contagiose.
Il progetto prevede a conclusione un concorso cui è possibile partecipare caricando sul sito gli elaborati sviluppati dai ragazzi su indicazioni delle proprie insegnanti. Le classi vincitrici, votate on line da tutti i "guerrieri" e premiate da una prestigiosa giuria, si aggiudicheranno l'istallazione di un sistema d'illuminazione dinamico SchoolVision, realizzato da Philips per migliorare il "benessere visivo a scuola" e le performance di apprendimento dei bambini.
Stefano Panzeri
autore

condividi su