27/08/2018 - 12:34

GSE premia con 3.000 euro la migliore tesi di laurea sulla bio-economia circolare

GSE, il Gestore Servizi Energetici conferma il suo impegno nell’iniziativa “Premi di Laurea” del Comitato Leonardo, giunta quest’anno alla XXI edizione, mettendo in palio una borsa di studio del valore di 3.000 euro per la migliore tesi di laurea in grado di presentare lo “Sviluppo di sistemi energetici in ambito agro-alimentare per promuovere nuovi modelli di bio-economia circolare”.

bio-economia circolare

Tema, quello del bando, che rispecchia a pieno la mission dell’Ente promotore. Il GSE è infatti la società del Ministero dell’Economia che in Italia  opera per la promozione dello sviluppo sostenibile, non solo attraverso l’incentivazione alle fonti rinnovabili e all’efficienza energetica, ma anche diffondendo la cultura della sostenibilità ambientale. L’iniziativa è promossa dal Comitato Leonardo, presieduto dall’imprenditrice Luisa Todini e nato nel 1993 su iniziativa comune dei Senatori Sergio Pininfarina e Gianni Agnelli, di Confindustria, dell’ICE e di un gruppo d’imprenditori con l’obiettivo di promuovere l’Italia come Sistema Paese attraverso iniziative che ne mettano in rilievo le doti di imprenditorialità, creatività artistica, raffinatezza e cultura che si riflettono nei suoi prodotti e nel suo stile di vita.

“La cultura fa sempre la differenza: per chi si appresta ad entrare nel mondo del lavoro ma anche per chi ha già un’occupazione e magari è a capo di una grande azienda. Il Rapporto Istat sulla Conoscenza, pubblicato per la prima volta quest’anno, lo dimostra. Una buona scolarizzazione è quindi garanzia di migliori performance lavorative in ogni settore e ad ogni grado” – commenta Luisa Todini, Presidente del Comitato Leonardo – “Con l’iniziativa dei Premi di Laurea, il Comitato Leonardo e le aziende Associate, si impegnano da 21 anni a spronare le nuove generazioni, offrendo un aiuto concreto alla realizzazione di progetti brillanti ma anche un’occasione di confronto diretto con prestigiose realtà aziendali. Un impegno che si traduce in un investimento per il futuro, in quanto i giovani laureati di oggi saranno i manager preparati di domani.”

In particolare il riconoscimento offerto dal GSE nel 2018 ha come obiettivo quello di premiare il miglior elaborato che metta in evidenza come sviluppare l’innovazione tecnologica in ambito agro-alimentare e promuovere un nuovo modello di bio-economia circolare. Ai fini del giudizio finale saranno valutati: livello di innovazione, applicabilità dei risultati e interdisciplinarietà.
Saranno ammesse le tesi di laurea specialistica attinenti al titolo del bando che trattino almeno uno dei seguenti aspetti, ponendo attenzione agli impatti e ricadute sul territorio: soluzioni tecnologiche innovative per l’impiego e la produzione delle energie rinnovabili; soluzioni tecnologiche innovative nel settore dell’efficienza energetica; integrazione delle energie rinnovabili nelle reti energetiche (elettrica, gas e teleriscaldamento).

Per partecipare occorrerà inviare il modulo di partecipazione, la tesi in formato elettronico, una breve sintesi insieme ad una lettera di accompagnamento a firma del relatore e il CV completo alla Segreteria Generale del Comitato Leonardo entro e non oltre il 6 novembre 2018. Il bando integrale è consultabile sul sito del premio. La premiazione avrà luogo alla presenza del Presidente della Repubblica nel corso della prossima cerimonia di conferimento dei Premi Leonardo.

Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati