01/01/2013 - 01:00

Gruppo di Acquisto Solare: l'energia sostenibile

Presentiamo i dati del Gruppo di Acquisto Solare della bassa padovana a seguito della conferenza stampa, tenutasi oggi, mercoledì 21 aprile in cui sono stati presentati i risultati ottenuti dal progetto G.A.S..
Il gruppo di acquisto solare è un soggetto informale che aggrega famiglie con l'interesse comune all'acquisto di pannelli solari termici e fotovoltaici. È l'idea di accorpare la domanda per avere prodotti garantiti e di qualità, risparmiare soldi e avere supporto tecnico condiviso. Ad oggi il progetto Energia Comune realizzato da PadovaTRE srl e Legambiente nella bassa padovana risulta quello che ha conseguito il maggior numero di installazioni di pannelli solari fotovoltaici fra quelli fin qui coordinati negli ultimi 2 anni all'interno di questo format che vede il protagonismo di Legambiente ed Achab affiancarsi a differenti committenti o di altri gruppi di
acquisto.
Al 16 aprile 2010 i dati in nostro possesso indicano che sono già 44 su 295 le famiglie aderenti al G.A.S. della bassa padovana che hanno firmato il contratto e richiesto l'installazione degli impianti solari per un totale di 140 KW/p di fotovoltaico e oltre 25 mq di termico. In base all'esperienza con altri G.A.S possiamo stimare che nei prossimi mesi altre 60 famiglie vadano a realizzare gli impianti tramite il Gruppo d'Acquisto Solare per una realizzazione totale di 310 KW/p suddivisi fra i 58 comuni dell'area dei Bacini di Padova 3 e Padova 4.
Questo dato, misurato in termini di KW/p installati, si deve sicuramente al considerevole numero di ore di sportello aperto, alle domande del pubblico e all'ampiezza del territorio geografico coinvolto nel progetto. Il nostro risultato diventa ancora più rilevante se confrontato con quelli ottenuti dai vari G.A.S. dal 2009 ad oggi: 28 KW/p a Rovigo, 150 KW/p a Padova, 106 KW/p nel Montebellunese, 137 KW/p nel Veneto Orientale (Portogruaro e dintorni), 57 KW/p a Zoppola (PN), 30 KW/p a Mestre, 53 KW/p nel Veneto Orientale (secondo progetto), 149 KW/p a Verona.
Rispetto a quanto installato dal 2006 al 2009 (dati storici delle installazioni censite dal GSE) nei 58 comuni, nei soli 8 mesi di Energia Comune il G.A.S. ha incrementato del 22,5% le installazioni di impianti domestici (sotto i 5 KW/p) e, grazie alle installazioni ipotizzate, si andrà a potenziare del 50% le attuali installazioni complessive nel territorio dei Bacini Padova 3 e Padova 4. Un risultato stupefacente anche per quanto riguarda l'analisi dei risparmi economici conseguiti tramite il G.A.S. con una media di risparmio di 950 euro su KW/p installato per il fotovoltaico rispetto ai prezzi medi di mercato.
Il risparmio economico complessivo per le famiglie generato dal G.A.S. si può ipotizzare pari a 293.550 euro. Considerando che grazie al conto energia le installazioni di impianti fotovoltaici a questi prezzi si ammortizzano in 7 - 8 anni, si stima che ogni famiglia, con un impianto da 3 KW/p, ottenga un guadagno medio di 23 mila euro fra l'ottavo e il ventesimo anno di conto energia. Anche i dati circa le emissioni di CO2 risparmiata sono interessanti. Si stima un risparmio di oltre 1.750 tonnellate di CO2 nei venticinque anni di funzionamento dei pannelli solari installati attraverso la campagna Energia Comune promossa dal Padova T.R.E. Srl.
Si conferma quindi l'impegno per migliorare l'ambiente in cui viviamo utilizzando fonti energetiche alternative con un forte risparmio economico per l'utenza finale.
Alla conferenza stampa sono presenti: Simone Borile, Presidente Bacino Padova 3, Stefano Chinaglia, Presidente del Bacino Padova 4, Stefano Tromboni, Direttore Bacino Padova 4, Davide Sabbadin, Legambiente Veneto, coord. EnergiaComune, Sichel Gianni di Piove di Sacco, rappresentante delle famiglie aderenti al G.A.S. (che ha realizzato
un impianto da 5,8 KW/p).
Per scaricare il report deli dati presentati durante la conferenza stampa, cliccare qui.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su