02/03/2020 - 05:40

Green Fashion: da Rifò la prima giacca in denim rigenerato prodotta a km 0 a Prato

Moda sostenibile.

Rifò, giovane brand pratese di moda ecosostenibile, presenta “Avanguardista”, la giacca in tessuto denim riciclato e rigenerato realizzata a km 0 nel distretto tessile di Prato.

Green Fashion: da Rifò la prima giacca in denim rigenerato prodotta a km 0 a Prato
Moda green: "Avanguardista", la prima giacca visionaria in denim rigenerato firmata Rifò.

Ispirazione workwear anni ’20 per un prodotto ecosostenibile robusto ma leggero ideale per le giornate di primavera.

Creata pensando a un futuro in cui non ci sarà più bisogno di sfruttare risorse vergini, ma si potrà rigenerare tutto quanto già prodotto, è ispirata a due figure visionarie degli anni '20 dello scorso secolo (in parallelismo con i nostri anni '20) che si sono contraddistinte per aver anticipato i tempi: Greta Garbo icona di femminilità ed eleganza davanti allo schermo, ma anche promotrice di uno stile androgino e maschile nella vita quotidiana e Ernesto Thayat, che per primo pensò una tuta unisex dalla doppia funzionalità per il lavoro ma che poteva essere trasformata in un abito elegante.

Gli artigiani Rifò attraverso il filato rigenerato da vecchi jeans, destinati alla discarica o all’inceneritore, hanno creato così un capo in denim dal peso pari a quello delle giacche prodotte con cotone vergine, con il tipico intreccio diagonale del denim e una mano morbida e piena. 

Il tessuto in denim una volta sfilacciato e trasformato in un nuovo filato (composto all’ 80% da cotone rigenerato, 15% cotone vergine e 5% altre fibre) non viene nuovamente colorato per risparmiare acqua e sostanze chimiche, per questo mantiene lo stesso colore e trama del denim originario.

Il rovescio (la parte sottostante il tessuto), poi, non è bianca come nel normale denim, ma celeste chiaro. Questo perché non è possibile ottenere il colore bianco dal denim riciclato se non sbiancandolo con sostanze chimiche molto impattanti per l’ambiente.

Inoltre, per produrre una giacca Avanguardista in denim rigenerato si utilizzano solo 80 litri di acqua contro i 6600 litri richiesti da una giacca di jeans in cotone vergine, riducendo, rispetto a un capo nuovo: del 98% l’uso di acqua, del 77% quello dell’energia, del 95% le emissioni di CO2 e del 99% l’uso di coloranti e prodotti chimici.

Greta, il modello da donna della giacca Avanguardista è ispirato al mondo workwear, con vestibilità regolare ma taglio corto che valorizza la silhouette del corpo, in un continuo gioco di contrasto tra femminile e maschile, in omaggio all’avanguardista della quale porta il nome.

Il modello maschile, Ernesto, è una giacca leggera ma robusta che prende ispirazione anch’essa dal mondo workwear, sia per il suo design che per i dettagli che la contraddistinguono: il porta oggetti, le tasche interne ed esterne molto capienti e il nastrino di jeans (anch’esso riciclato) per dare sostegno al tessuto all’interno del polso.

Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati