30/08/2019 - 13:20

Futura: da bottiglia a scarpa in PET riciclato

Dopo la scelta di utilizzare solo carta crush di Favini per gli imballaggi e il packaging, Womsh presenta Futura con PET riciclato per tutte le parti in tessuto, dai lacci alle etichette. Futura segna un nuovo passo avanti per Womsh in favore del pianeta. 

 

Womsh

Futura segna un nuovo passo avanti per Womsh in favore del pianeta. Dopo la scelta di utilizzare solo carta crush di Favini per gli imballaggi e il packaging, il sodalizio con esosport run per riciclare in modo intelligente le vecchie paia, la scelta di utilizzare Bianca, una pelle a concia metal-free, e la sinergia con Lifegate per compensare le emissioni di CO2, Womsh con la collezione SS20 aggiunge un importante tassello al proprio percorso: l’utilizzo di PET riciclato per tutte le parti in tessuto del nuovo modello Futura, dai lacci alle etichette. 

Futura è una novità assoluta per Womsh da più punti di vista: è una sneaker dalle linee e dai colori molto moderni, estremamente leggera grazie anche all’utilizzo di una suola in EVA superleggera; è una sneaker che va coprire un segmento alto, un prodotto destinato a negozi e consumatori che cercano capi e accessori fashion e di prestigio ma con il plus di un forte valore etico. Il tessuto che la compone, infatti, era in origine rifiuto, bottiglie di plastica, che sapientemente lavorato e riciclato ha permesso di ottenere un prodotto di altissimo valore qualitativo ed estetico.

Ancora una volta Womsh vuole dimostrare che si possono ottenere prodotti di alto livello anche usando materiale di scarto, coniugando così moda e sostenibilità in un unico progetto. 
 

 

Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati