09/12/2017 - 19:25

Finanza sostenibile: al via Shareholders for Change (SFC), il nuovo network europeo di investitori per il cambiamento

#GreenEconomy. Nasce a Milano Shareholders for Change (SFC), il nuovo network europeo di investitori per il cambiamento.

Il network ha sottoscritto lo scorso 6 dicembre 2017 una Carta dei Valori condivisa che punta alla lotta al climate change, alla difesa dei diritti dei lavoratori e all’equità fiscale

SFC – Shareholders for Change (“Azionisti per il Cambiamento” in italiano) è una rete di investitori istituzionali europei che, in qualità di azionisti, svolgono attività di engagement, ovvero di dialogo con le imprese, al fine di influenzare e sollecitare buone pratiche e comportamenti sostenibili e responsabili nel medio-lungo periodo.  

Finanza sostenibile: al via Shareholders for Change (SFC), il nuovo network europeo di investitori per il cambiamento

Il network ha sottoscritto lo scorso 6 dicembre 2017 una Carta dei Valori condivisa che punta alla lotta al climate change, alla difesa dei diritti dei lavoratori e all’equità fiscale

SFC – Shareholders for Change (“Azionisti per il Cambiamento” in italiano) è una rete di investitori istituzionali europei che, in qualità di azionisti, svolgono attività di engagement, ovvero di dialogo con le imprese, al fine di influenzare e sollecitare buone pratiche e comportamenti sostenibili e responsabili nel medio-lungo periodo.  

I soci fondatori, che rappresentano € 22 miliardi di masse in gestione, sono sette:

  1. Bank für Kirche und Caritas eG (Germania)
  2. Ecofi Investissements, Groupe Crédit Coopératif (Francia)
  3. Etica Sgr, Gruppo Banca Etica (Italia)
  4. fair-finance Vorsorgekasse (Austria)
  5. Fondazione Finanza Etica (Italia)
  6. Fundacion Fiare (Spagna)
  7. Meeschaert Asset Management (Francia)

Il 6 dicembre 2017 a Milano, presso la sede di Etica Sgr, in occasione della nascita ufficiale del network, gli investitori si sono incontrati per firmare una Carta dei Valori che propone, per l’attività di engagement, una serie di indirizzi comuni riguardanti temi sociali, ambientali e di governance. 

«Il nostro obiettivo è organizzare la partecipazione congiunta alle assemblee degli azionisti delle società europee, co-firmare lettere alle aziende, presentare risoluzioni, organizzare incontri con le società e discutere di nuove attività di coinvolgimento», ha dichiarato Andrea Baranes, presidente della Fondazione Finanza Etica, che ha coordinato il lancio di SFC. 

«Siamo molto felici di prendere parte a questo network fin dal suo inizio e siamo onorati che sia proprio Etica Sgr a ospitare la nascita di SFC» ha dichiarato Luca Mattiazzi, Direttore generale di Etica Sgr. «La nostra società è da sempre molto attiva per quanto riguarda l’engagement, che noi consideriamo una delle forme più avanzate di investimento responsabile».

L’obiettivo del network è coinvolgere istituzioni, consulenti, associazioni, enti pubblici e privati a supportare lo sviluppo della finanza sostenibile e un’economia coerente con l’Agenda 2030, il programma d’azione sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU che fissa 17 Obiettivi comuni di sviluppo internazionale raggiungibili attraverso il connubio di crescita economica, inclusione sociale e tutela dell’ambiente.

 

Etica Sgr è la Società di gestione del risparmio del Gruppo Banca Popolare Etica. Nata nel 2000 da un’idea di Banca Popolare Etica con la collaborazione di Banca Popolare di Milano, vede oggi anche la partecipazione di Banco BPM, BPER Banca, Banca Popolare di Sondrio e Cassa Centrale Banca - Credito Cooperativo del Nord Est. Attualmente è l’unica Sgr italiana che istituisce e gestisce esclusivamente fondi comuni d’investimento socialmente responsabili con lo scopo di rappresentare i valori della finanza etica nei mercati finanziari.

Etica Sgr offre inoltre consulenze alle istituzioni che desiderano pianificare i propri investimenti nel rispetto di criteri sociali e ambientali ed è pioniera in Italia dell’azionariato attivo. I processi di analisi di responsabilità sociale e azionariato attivo riguardanti i fondi e il servizio di consulenza sono certificati secondo i requisiti della norma UNI EN ISO 9001:2015.

I fondi di Etica Sgr sono distribuiti in tutta Italia grazie ad accordi commerciali con oltre 200 collocatori tra banche, reti di promotori e collocatori online. 
Dal 2009 Etica Sgr aderisce ai Principles for Responsible Investment (PRI) delle Nazioni Unite e dal 2015 è tra gli aderenti al Montréal Carbon Pledge, un’iniziativa promossa da UNEP e PRI che prevede la misurazione e la rendicontazione dell’impronta di carbonio (“carbon footprint”) degli investimenti azionari. www.eticasgr.it. 

Andrea Pietrarota
Direttore Responsabile

condividi su

Articoli correlati