04/10/2021 - 11:48

Fili Pari è la startup vincitrice di IDEA 2021, il concorso dedicato a startupper e innovatori in economia circolare

Promosso dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano, in collaborazione con InnoVits e IBAN - Italian Business Angels Network. Partner dell’edizione 2021 sono a2a, ANCE Associazione Nazionale Costruttori Edili, Associazione Nazionale Giovani Innovatori (ANGI), Gruppo 24 ORE, Obiettivo50, Associazione3040, VC Hub Italia, Ecomill, Eurodefi, ASSORETIPMI, e Tondo. Così come Warrant Hub e Aubay hanno deciso supportare il concorso come sponsor e Spremute Digitali, BitMAT e Contact Value come media partner.

fili pari

IDEA – Innovation Dream Engineering Award è la call che intende valorizzare progetti imprenditoriali che implementano soluzioni innovative operando nell'ambito di una specifica tematica, scelta ogni anno dalla Commissione Startup e Settori Innovativi dell’Ordine degli Ingeneri della Provincia di Milano. “Dopo il successo delle prime due edizioni, la forzata sospensione dell’edizione 2020 causa forza maggiore l’emergenza sanitaria, non era affatto scontato avere un’adesione numerosa al concorso. E invece ingegneri, startupper, giovani imprenditori non hanno voluto perdere neanche quest’anno la possibilità di sfidarsi e di competere. Le soluzioni presentate si inseriscono perfettamente nel concetto di sostenibilità e la startup vincitrice Fili Pari abbraccia pienamente i valori dell'economia circolare, facendo comunicare due settori, quelle tessile e quello lapideo, che fino ad oggi non avevano mai comunicato” dichiara Bruno Finzi, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano.

IDEA 2021 vuole essere l’iniziativa apripista di un piano di progetto più ampio – di durata triennale – sull’economia circolare, fortemente voluto dall’attuale Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano, che prevede l’organizzazione di convegni, seminari e alta formazione professionale con stakeholders nazionali e locali. La challenge, lanciata a giugno 2021, si è conclusa oggi con l'evento finale e di premiazione presso il MADE – Competence Center Industria 4.0, patrocinato della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza e Lodi, del Politecnico di Milano, del Comune di Milano e della Consulta Regionale Ordini Ingegneri Lombardia CROIL.

Fili Pari, Local Green, Renergy, Agree e Greenlance sono i cinque progetti arrivati in finale, selezionati tra decine di candidature, che durante la mattinata si sono presentati davanti a una platea di stakeholders, imprenditori e operatori del settore. I finalisti sono stati valutati da una giuria di esperti che ha decretato il vincitore, assegnando il 1° premio: 50 ore di formazione gratuite offerte dalla Fondazione dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano, l’accesso diretto alle 23 Commissioni dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano per supporto all’esecutività del progetto, l’orientamento ad HORIZON EUROPE e agli strumenti di finanziamento diretti EIC Accelerator della Commissione Europea rivolti ad innovatori, Start-up e PMI offerto da Warrant Hub, oltre alla visibilità sui network nazionali  e la partecipazione a eventi istituzionali e fiere di settore. 
 
FILI PARI, STARTUP “ROSA” MILANESE VINCE IDEA 2021
Grazie alla startup milanese, “rosa”, Fili Pari il marmo diventa fashion: le due startupper milanesi under 35, Francesca Pievani e Alice Zantedeschi vincono la quarta edizione di IDEA con il progetto MARM \ MORE. Nato tra i banchi universitari, dalla tesi magistrale in design per il sistema moda al Politecnico di Milano - dove entrambe le founder si sono laureate - il progetto di Fili Pari vuole connettere il territorio e il mondo tessile. Con MARM \ MORE, le due giovani imprenditrici hanno reso indossabile il marmo, creando capi di abbigliamento innovativi realizzati con tessuto contenente vera polvere di questo nobile roccia, che è impermeabile, antivento e resistente all'abrasione. 
“Siamo felicissime di aver vinto il premio IDEA 2021: per noi è una grandissima opportunità di crescita, considerando soprattutto le 50 ore di formazione offerte dalla Fondazione dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano. Pensiamo possano essere uno strumento molto utile per esplorare le aree che non abbiamo ancora considerato. Ci siamo costituite poco più di un anno fa, nel febbraio 2020, con il supporto di Poli Hub. Quali sono i nostri futuri obiettivi? Sicuramente vorremmo allargare il team e ampliare la collezione, sviluppando nuovi materiali e ci piacerebbe molto riuscire a entrare nel mercato europeo. Mantenere costante la ricerca e lo sviluppo dei materiali pensiamo sia la chiave per il nostro – ci auguriamo – futuro successo” così Francesca Pievani commenta la vittoria della quarta edizione di IDEA. 

Tommaso Tautonico
autore

condividi su

Articoli correlati