17/11/2017 - 11:19

#Faidafiltro: stop alla microplastica nei cosmetici

Approvare subito la legge che vieta l'utilizzo delle microplastiche nei prodotti cosmetici. E' la richiesta che alcune associazioni ambientaliste rivolgono al governo.

Con l'hashtag #faidafiltro le associazioni ambientaliste chiedono con forza una legge che blocchi l'utilizzo delle microplastiche nei prodotti cosmetici.

microplastica

Ogni anno circa 8 milioni di tonnellate di plastica finiscono nei nostri mari creando un danno ambientale enorme. Non solo, le microplastiche rischiano di essere ingerite dai pesci ed entrano nella catena alimentare con gravissimi danni per la nostra salute. L’industria cosmetica utilizza microplastiche come agente esfoliante o additivo in diversi prodotti di uso quotidiano. Quello che molti consumatori ignorano è che queste microplastiche non vengono trattenute dai sistemi di depurazione e finiscono direttamente in mare.

Per questo le associazioni Marevivo, Legambiente, Greenpeace, Lav, Lipu, MedSharks e WWF, lanciano l’appello #Faidafiltro, per chiedere al presidente del Senato Pietro Grasso e a tutti i Senatori di approvare al più presto la proposta di legge per la messa al bando delle microplastiche nei cosmetici.

A supporto dell'iniziativa sono stati presentati i risultati dell'indagine sulla microplastica contenuta nei prodotti cosmetici in vendita in Italia; l'indagine, rientrante nel progetto di sensibilizzazione Clean Sea Life co-finanziato dal programma LIFE della Commissione Europea, è stata realizzata dall'Associazione MedSharks con il supporto del CNR ISMAC Biella. Su un campione casuale di 30 punti vendita (profumerie, farmacie, parafarmacie e supermercati) in otto regioni italiane, analizzando 81 prodotti di 37 aziende cosmetiche che contengono polietilene, la maggior parte (circa l’80%) è costituita da prodotti da risciacquo: esfolianti per corpo e viso, saponi struccanti e un prodotto antiforfora.

L’analisi quantitativa eseguita dal CNR ISMAC di Biella su un prodotto che elencava il polietilene come principale ingrediente dopo l’acqua, ha stimato una media di 3.000 particelle di plastica di dimensioni fra i 40 e i 400 micron per ogni ogni millilitro di prodotto: in un flacone da 250ml sarebbero quindi presenti 750.000 frammenti di polietilene, per un peso totale di 12 gr.

Tommaso Tautonico
autore

condividi su

Articoli correlati