30/06/2020 - 18:02

Estate: 5 consigli per un uso più green del condizionatore

Efficienza energetica.

ENGIE, perseguendo la propria missione di accelerare la transizione verso un’economia a zero impatto ambientale,propone 5 semplici consigli (+1) da seguire per rinfrescarsi a casa senza danneggiare l’ambiente.

 

Condizionatore green
Con l’afa estiva,siamo tutti alla ricerca di consigli utili per rinfrescarci nelle nostre case, ma spesso i consigli che troviamo online rinfrescano noi, ma danneggiano l’ambiente. 

Il periodo storico che stiamo vivendo, però, ci ha reso più consapevoli del mondo in cui viviamo e della necessità di rispettarlo: il Pianeta è la nostra casa e le scelte che facciamo ogni giorno sono importanti per cambiare il nostro impatto sull’ambiente, anche quelle che facciamo per evitare il caldo dell’estate.

Ecco perché ENGIE, perseguendo la propria missione di accelerare la transizione verso un’economia a zero impatto ambientale,propone 5 semplici consigli (+1) da seguire per rinfrescarsi a casa senza danneggiare l’ambiente:
1.    Temperatura - Tenere una differenza di massimo 5°C fra l’ambiente esterno e quello interno: basta poco per rinfrescarsi. 

2.    Finestre e porte chiuse - Assicurarsi che porte esterne e finestre siano ben chiuse durante la giornata, quando il termometro tocca l’apice; mai aprirle, inoltre, quando il condizionatore è in funzione. Produrre freddo tenendo anche una sola finestra aperta significa, infatti, introdurre nell’ambiente aria calda a 35-40°C e far lavorare il condizionatore sempre al massimo, con un aumento significativo del consumo elettrico e sprechi nell’ordine del 35%. 
3.    Infissi isolanti - Se gli infissi e i serramenti fossero vecchi o non isolati correttamente, sarebbe opportuno provvedere al loro isolamento, fondamentale per mantenere le stanze calde in inverno e fresche in estate (si ricorda che si può usufruire del Decreto Rilancio con il superbonus al 110%).
4.    Scegliere un climatizzatore di ultima generazione e fare attenzione ai filtri per tutelare la salute – È bene avere un condizionatore in classe energetica A++/A+++ che, grazie alla sua efficienza, produce un risparmio in bolletta e programmarne la manutenzione. Prima di accendere l’impianto di condizionamento prevedere anche la sanificazione dei filtri con un trattamento antibatterico.
5.    Attenzione ai flussi diretti - Evitare di indirizzare il flusso dell’aria fredda sulle persone: è meglio, piuttosto, indirizzare l’aria fredda verso l’alto, in quanto tenderà naturalmente a scendere. Fondamentale, inoltre, non ostruire il flusso dell’aria in uscita e in entrata dal dispositivo dove sono situati i filtri.

Consiglio Bonus:
6.    Energia e gas 100%green: per rinfrescare l’ambiente, e le bollette - Anche la scelta della fontecon cui alimentare climatizzatori e fornelli impatta sull’ambiente: ecco perché ENGIE ha lanciato GREEN HOME, l’offerta in cui sia la luce che il gas sono 100% verdi, senza alcun costo aggiuntivoper il cliente finale. L’energia elettrica è prodotta interamente da fonti rinnovabili certificate tramite Garanzie D’Origine (GO) e proveniente da impianti eolici in Italia di proprietà di ENGIE a Trapani, Monte la Difesa e Piano del Cornale.

La CO2 emessa per la produzione del gas naturale è compensata dall’acquisto dei Crediti di Carbonio (CER) a sostegno del progetto di tutela ambientale “Guanacaste Wind Farm”, finalizzato alla costruzione di un parco eolico finanziato da ENGIE in Costa Rica. In aggiunta, icosti per rendere “100% verdi” luce e gas, sono sostenuti direttamente da ENGIE. 

Questa scelta è dettata dall’impegno costante di ENGIE nel ribadire e supportare le persone ad agire insiemeper il bene comune, perché più siamo a fare scelte responsabili, meno pesiamo sull’ambiente (e stiamo tutti freschi, Pianeta compreso).

Sullo stesso argomento leggi anche "Spegnendo il condizionatore per 4 ore al giorno il risparmio è di 240 euro".

Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati