02/12/2014 - 12:53

Erosione costiera: presto un tavolo tra ministero Ambiente e Regioni

Coadiuvare a livello nazionale gli interventi locali per contrastare il fenomeno dell'erosione delle coste italiane.
Con questo obiettivo, nei prossimi giorni, verrà convocato un tavolo nazionale tra il ministero dell'Ambiente e le Regioni. 
 
Ad annunciarlo è il sottosegretario all'Ambiente, Silvia Velo che, in una nota spiega come l'iniziativa rientri nell'ambito delle politiche per il mare che il ministero dell'Ambiente sta portando avanti in questi mesi.
 
L'erosione "rappresenta uno dei maggiori problemi che affliggono le nostre coste. Un fenomeno, per altro, strettamente legato alle attività umane lungo i litorali" continua il sottosegretario.
 
Sono ben 2400 i km di costa italiana che mostrano gli effetti di una significativa erosione. E, poiché una superficie di spiaggia di 10 ettari, grazie alle attività del settore balneare, produce in un anno in media un valore di 3 milioni di euro, si può comprendere la portata delle ricadute economiche che possono avere questi interventi.
 
Proprio per questo gli "interventi che si renderanno necessari nei prossimi anni sono ingenti e, soprattutto, non dovranno più essere limitati a soluzioni tampone o interventi di carattere sporadico e, per di più, soltanto in determinate zone" prosegue la Velo.
 
"Il tavolo tra il ministero dell'Ambiente e le Regioni servirà proprio a coadiuvare la realizzazione degli interventi e per operare in modo eco-sostenibile al fine di non compromettere la funzionalità e la fruibilità delle spiagge" conclude il sottosegretario. 
Rosamaria Freda
autore

condividi su