27/12/2016 - 18:45

Energie rinnovabili: Las Vegas si illumina di verde

Las Vegas si tinge di verde, l'energia elettrica sarà prodotta solo da fonti pulite.

La famosissima città del Nevada, Las Vegas sembra non voler abbandonare l'esuberante utilizzo di luci con uno spreco energetico più alto al mondo. Ma decide di abbandonare le fonti fossili e di illuminare utilizzando fonti di energia pulita.
energie rinnovabili
Las Vegas, la città americana del consumo energetico per eccellenza ha deciso di non rinunciare agli sfarzosi effetti di luce ma per lo meno ha deciso di mitigare l’uso di energia proveniente al 100% da fonti pulite. Las Vegas aveva cominciato già dal 2008 il processo di distacco dai combustibili fossili per il settore elettrico e ora si è finalmente concluso.
Il sindaco Carolyn Goodman ha annunciato il completo distacco da fonti fossili, ormai l'energia elettrica proviene esclusivamente da solare, eolico e geotermico, permettendo un risparmio di 5 milioni di dollari all’anno per i cittadini. Un'iniziativa che va in controtendenza con le scelte della Casa Bianca il cui neo-presidente ha posto un freno alle politiche in difesa del clima già avviate da Obama. Un segnale questo del  probabile divorzio in campo energetico e ambientale tra le politiche federali e quelle gestite da molti Stati.

I comportamenti ostili verso il clima già presagiti dal presidente Trump per fortuna non hanno contagiato le politiche energetiche degli altri Paesi, infatti la crescita delle rinnovabili continua in tutto il mondo a ritmi sostenuti. In Gran Bretagna il 2016 è stato l'anno del sorpasso delle fonti rinnovabili sui combustibili fossili. Londra ha annunciato che entro il 2025 verrà chiusa l’ultima centrale a carbone. La Scozia già dalla primavera scorsa è completamente priva di impianti a carbone e ha raggiunto il 77% di elettricità generata senza far uso di combustibili fossili.

Anche l’India, da sempre ostile agli impegni per rallentare il cambiamento climatico ha cambiato idea. New Delhi bloccherà i progetti di nuove centrali a carbone e si prefigge di arrivare a una produzione di elettricità da rinnovabili pari al 57% entro il 2027. In Italia l'uso di fonti rinnovabili continua a crescere seppure con lentezza. L' Enea attesta che l'eolico e il solare hanno coperto nei soli primi nove mesi dell'anno il 14% della domanda di energia elettrica nazionale, producendo il 41% di energia elettrica pulita.
Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    06/07/2015 - 13:15
    Fossili
    Agrienergy, energie rinnovabili applicate al florovivaismo

    Dopo il fortunato debutto dello scorso anno torna a Flormart - la Fiera Internazionale del Florovivaismo e Giardinaggio (9-11 settembre, Padova) - Agrienergy, settore tutto dedicato alle energie rinnovabili applicate al florovivaismo, con la presentazione delle innovazioni tecnologiche per la...

  • Leggi
    01/01/2013 - 01:00
    Fossili
    A scuola di energie rinnovabili con EnergicaMente

    Al via la campagna sul risparmio energetico e la sostenibilità ambientale ideata da Estra, in collaborazione con Legambiente e Giunti Progetti Educativi, rivolta a tutte le classi delle scuole medie e alle V classi delle scuole elementari di Toscana, Umbria, Marche, Molise e Abruzzo.