14/02/2017 - 17:16

Energie pulite: la cogenerazione “Made in Italy” si fa spazio in Canada

Il leader globale della cogenerazione, la AB di Orzinuovi (Bs), è stato selezionato per realizzare un impianto che fornisca energia elettrica e termica alla PolyconIndustries, parte di Magna International Inc. il più grande produttore di parti per automobili del Canada e una delle più grandi aziende del Paese.
cogenerazione
In considerazione degli elevati consumi di energia elettrica e termica necessaria alla produzione delle parti delle auto che vengono qui fabbricati, quali paraurti in plastica, pannelli, assorbitori di energia, base dei sedili, cappe in fibra di carbonio e altro, la PolyconIndustries per il suo stabilimento di produzione a Gueph, in Ontario, ha deciso di dotarsi di un impianto di cogenerazione della Linea ECOMAX® Natural Gas. 

L’azienda dà lavoroimportante investimento “green” in questo impianto a più di 1.500 persone in un’area di 65.000 metri quadri e si proietta nel futuro dal punto di vista sia economico che ambientale anche grazie a questo . Con il supporto diretto del Governo dell’Ontario e del suo “Save Energy Programme”, che prevede un incentivo del 40% su questo genere di investimenti, la PolyconIndustries si è affidata ad AB per la realizzazione di un impianto di cogenerazione, inaugurato nel 2016,con potenza di 8 megawatt che, oltre a coprire il fabbisogno elettrico dello stabilimento, consente di produrre in modo cogenerativo calore sotto forma di vapore ed acqua calda, immessi nelle reti di servizio dello stabilimento soprattutto per la lavorazione del polipropilene attraverso il vapore.

“Siamo particolarmente orgogliosi di essere stati scelti da una realtà così importante oltreoceano, proiettata al futuro sia dal punto di vista economico che ambientale - ha dichiarato Angelo Baronchelli, Presidente di AB. Poter trasferire in questo paese, in cui siamo presenti da alcuni anni, e nel mondo la nostra esperienza e il buon sapere fare italiano in un settore come l’efficienza energetica è per noi motivo di soddisfazione e una spinta ulteriore a migliorarci”.









Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati