10/02/2017 - 12:12

Energia pulita: i cristalli perovskiti possono catturare energia da più fonti

Un team di ricercatori finlandesi hanno scoperto che i minerali della famiglia dei perovskiti possono catturare energia da più fonti nello stesso momento. Una nuova frontiera che porterebbe a eliminare dalla circolazione batterie e prese elettriche.
energie pulite
Una nuova invenzione in arrivo nel settore delle energie pulite. I ricercatori della University of Oulu, in Finlandia hanno scoperto che i minerali della famiglia dei perovskiti sono in grado di catturare energia da più fonti contemporaneamente. Una grande novità per la scienza. I perovskiti erano stati già utilizzati nella costruzione di pannelli solari di terza generazione, ma con questa nuova scoperta questi minerali potrebbero sopperire al fabbisogno energetico di ognuno nei piccoli accessori di utilizzo quotidiano. Phys.org Yang Bai, uno degli studiosi  ha commentato così l'invenzione: "Mi auguro che questa scoperta porti a uno sviluppo ulteriore di internet e della tecnologia e che spinga verso la progettazione di città intelligenti, autosufficienti e pulite".

Ma in cosa consiste questa invenzione? Secondo i ricercatori finlandesi i cristalli dei perovskiti sono in grado di convertire l'energia proveniente da fonti differenti, dalla variazione di pressione agli sbalzi termici. Gli studiosi hanno posto l'attenzione su un materiale ferromagnetico, Kbnno, al quale possono essere applicati dei dipoli elettrici che, una volta allineati e sottoposti a variazioni di temperatura, generano corrente. Il team finlandese ha accertato le proprietà di questo materiale a temperature superiori a quelle ambientali, nonostante i test fossero stati fatti a circa duecento gradi sotto lo zero. I ricercatori sono al lavoro per trovare soluzioni  in grado di sfruttare fonti alternative necessarie ad ovviare alla mancanza di condizioni necessarie alla produzione di energia.

Questa invenzione ha l'obiettivo ambizioso di progettare un dispositivo di raccolta di energia che possa sostituirsi a batterie e caricatori e che cancelli completamente la dipendenza dalle  prese elettriche presenti ormai in ogni luogo. "Pensiamo - spiega Bai - che l'energia che arriva da fonti diverse sia incanalabile in un punto di massima del minerale per permettere poi di raggiungere uno sfruttamento completo".

Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    04/07/2014 - 14:30
    Fossili
    Ambiente: energia pulita dalla CO2

    Un nuovo processo per la conversione di CO2 in acido lattico durante la produzione biologica di idrogeno attraverso la fermentazione batterica di scarti organici è stato messo a punto e brevettato dall'Istituto di chimica biomolecolare del Cnr di Pozzuoli. I risultati sono pubblicati su...

  • Leggi
    01/01/2013 - 01:00
    Fossili
    Energie pulite fonte di 60mila posti di lavoro

    Questo il traguardo al 2020 secondo le stime di Ires-Cgil. Lo sviluppo del settore resta però legato agli incentivi