29/06/2016 - 15:30

Energia: prezzi in aumento dal prossimo luglio

L'Autorità dell'Energia elettrica e del gas ha comunicato che dal prossimo luglio i prezzi della corrente elettrica e del gas subiranno un lieve aumento. Dopo i ribassi nei primi due trimestri del 2016 le bollette elettriche tornano a crescere.
La colpa, secondo l'Autorità, è da attribuire a due fattori distinti: il primo riguarda l'incremento della componente di approvvigionamento, che risente in parte delle stime riviste al rialzo per i costi di acquisto della materia prima, mentre il secondo, più influente, riguarda l'aumento dei costi relativi al dispacciamento da parte di Terna per il mantenimento in equilibrio del sistema elettrico (gergo tecnico per indicare il processo che evita l'interruzione di corrente). Dal 1° luglio quindi le famiglie italiane si ritroveranno in bolletta costi energetici un pò più alti, in particolare +4,3% per la corrente elettrica e +1,9% per il gas. Inversione di tendenza dunque dopo i primi due trimestri del 2016 in cui si era registrato una flessione dei prezzi legati alla componente energetica. L'AEEG rassicura però che nonostante l'aumento dei costi, a fine anno il risparmio economico per le famiglie sarà di circa 70 euro.

L'Authority per l'Energia annuncia che terrà sotto controllo la situazione dei prezzi perchè teme che l'aumento registrato sia in qualche modo "voluto" dagli operatori del settore che, offrendo meno energia sul mercato, hanno portato come conseguenza ad un aumento dei prezzi da parte di Terna per garantire il servizio. Aumento ribaltato nelle bollette degli utenti finali. Una pratica scorretta che ha costretto l'Autorità ad "avviare un procedimento intimando la cessazione immediata delle condotte anomale ancora in corso e prevedendo l'eventuale adozione di altre misure regolatorie, riservandosi inoltre di avviare procedimenti sanzionatori per l'accertamento di eventuali violazioni".
Tommaso Tautonico
autore

condividi su