25/07/2016 - 13:26

Energia: nuovi meccanismi per la risoluzione delle controversie

Dal prossimo gennaio cambiano i meccanismi per risolvere i casi di reclamo tra consumatori ed operatori. Un sistema di tutele che prevede tempi più stretti e maccanismi più veloci per gestire le controversie. All'Autorità per l'energia il compito di intervenire nei casi più complessi.
Un regime basato su tre livelli di gestione (anzichè due come nel sistema attuale) per velocizzare la risoluzione delle controversie, per rendere il sistema di tutele più efficiente ed efficace. Il primo livello consiste nel reclamo scritto all'operatore, operazione che dovrebbe risolvere il maggior numero di controversie, anche perchè con la nuova regolamentazione vengono semplificare una serie di procedure. Aumentati gli importi per gli indennizzi automatici: 50 euro sia in caso di tardiva risposta da parte dell'operatore che nel caso di tardiva rettifica di fatturazione; 30 euro invece nel caso in cui l'operatore non metta a disposizione del cliente i dati richiesti.

Nel caso in cui dal primo livello non si ottenga nessun risultato si passa al secondo, quello della Conciliazione, passaggio obbligato per l'eventuale e successivo ricorso al giudice. Gli operatori dovranno informare i clienti sullla possibilità di ricorrere alla conciliazione attraverso il proprio sito internet, nei contratti e nelle risposte ai reclami non risolti. Inoltre il secondo livello prevede l'attivazione di una serie di procedure speciali, in grado di risolvere casi particolari che si presentano spesso, come ad esempio la doppia fatturazione in caso di switching. Scopo di queste procedure è quello di estinguere le controversie in una sede diversa dalla conciliazione.

Il terzo livello prevede che sia l'Autorità per l'Energia ad intervenire direttamente nel caso in cui la conciliazione non sia andata a buon fine. Per tutti i livelli rimangono validi il ruolo di informazione del numero verde dell'Autorità 800.166.659 e di assistenza al consumatore da parte delle Associazioni dei consumatori presenti sul territorio nazionale che verranno potenziate e migliorate nei prossimi mesi.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su