12/04/2017 - 11:33

Energia: il mercato libero fa aumentare le bollette di 77 euro all'anno

Federconsumatori chiede al governo di slittare ancora la soppressione del mercato tutelato per l'energia. Il mercato libero crea confusione fra i consumatori e provoca un aumento dei costi in bolletta pari a 77 euro annui.
energia
Da un'indagine di Federconsumatori riguardante le offerte di venditori di energia emerge che il mercato libero dell'energia comporta un aumento dei costi medi per le famiglie che vi aderiscono. L'associazione dei consumatori rileva un aumento, rispetto al mercato tutelato, pari a 77,40 euro l'anno per la fascia di consumo intermedia di 2700 KWh.

Il mercato libero propone delle offerte vantaggiose, ma che infine proprio così vantaggiose non sono! Si tratta di risparmi minimi limitati al massimo a 57,40 euro l'anno rispetto al mercato tutelato nel caso delle tariffe a prezzo bloccato. Nel caso a prezzo libero, il risparmio è praticamente ridicolo. Federconsumatori che mira a tutelare il cittadino, chiede al governo di andare oltre lo slittamento di un anno della soppressione del mercato tutelato e di annullarla del tutto.

Il presidente di Federconsumatori, Rosario Trefiletti afferma: "Il mercato libero c'è già e se le offerte fossero buone e ci fossero possibilità di risparmio, i consumatori ci andrebbero spontaneamente, abbandonando il mercato di maggior tutela. Invece oggi è un Far west invaso da raggiri e truffe".
Il direttore centro ricerche di Federconsumatori Creef, Mauro Zanini osserva che "Con il superamento del Mercato tutelato, milioni di consumatori, disorientati da offerte variegate e complesse da valutare, non potranno che pagare di piu?".

Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati