30/09/2016 - 13:38

Energia: dal primo ottobre cala del 1,1% la bolletta della luce, ma leggero aumento per il gas. Coldiretti: bene anche per le imprese

A partire dal primo ottobre prossimo la bolletta elettrica diminuirà del'1,1%, mentre per il gas ci sarà un leggero incremento pari all'1,7%.
 
Ad annunciarlo è l'Autorità per l'energia e il gas che spiega come, con l'aggiornamento delle tariffe, nel 2016 in totale ogni famiglia risparmierà quasi 100 euro rispetto al 2015. Nel dettaglio, per l'elettricità, nel 2016 ogni famiglia spenderà 499 euro, con un calo del -1,1% rispetto all'anno precedente, corrispondente ad un risparmio di 5 euro. Per il gas la spesa nello stesso periodo sarà di circa 1.033 euro, con una riduzione del 8,1%, corrispondente a un risparmio di 91 euro rispetto al 2015. In totale quindi ogni famiglia per energia elettrica e gas nel 2016 spenderà 96 euro in meno rispetto a quanto speso nel 2015, continua l'Aeeg. 
 
Nel quarto trimestre del 2016, l'andamento del prezzo dell'energia elettrica è determinato principalmente dal calo della componente a copertura dei costi di approvvigionamento sui mercati all'ingrosso, in parte controbilanciato dall'aumento dei costi per gli oneri generali di sistema. In particolare la riduzione dei costi di approvvigionamento è dovuta in parte alla revisione verso il basso dei costi di acquisto del kWh all'ingrosso e in maniera importante alla riduzione dei costi di dispacciamento (cioè dei costi sostenuti dal Gestore della rete - Terna - per il mantenimento in equilibrio e in sicurezza del sistema elettrico), precisa l'Autorità. 
 
La variazione nel gas è sostanzialmente legata alla crescita della componente 'materia prima', dovuta principalmente all'aumento delle quotazioni gas attese nei mercati all'ingrosso nel prossimo trimestre per la naturale stagionalità connessa al periodo autunnale, leggero incremento anche per la componente relativa al trasporto. Aggiustamenti in parte controbilanciati da una riduzione della componente di distribuzione e misura e dal calo della componente per la gradualità nell'applicazione della riforma delle condizioni di tutela. 
 
"Il risparmio complessivo sulle bollette è importante per le famiglie ma anche per il contenimento dei costi delle imprese" afferma la Coldiretti commentando l'aggiornamento delle tariffe stabilito dall'Aeeg.  "Il contenimento della spesa energetica in un momento di crisi ha un doppio effetto positivo perché aumenta il potere di acquisto dei cittadini e delle famiglie, ma riduce anche i costi delle imprese particolarmente rilevanti per l'agroalimentare. Il costo dell'energia si riflette infatti in tutta la filiera e riguarda le attività agricole, ma anche la trasformazione, la conservazione degli alimenti" conclude l'associazione agricola. 
Rosamaria Freda
Direttore Editoriale

condividi su