01/01/2013 - 01:00

Emissioni Co2: la Ue rallenta

Oggi la Commissione Ambiente del Parlamento europeo ha votato per indebolire una proposta di legge che stabilisce le norme di efficienza del carburante per i furgoni di nuova produzione.
La commissione ambiente ha votato questa mattina per: Indebolire l'obiettivo a lungo termine proposto dalla Commissione UE di 135g CO2/km a 140g entro il 2020, l'obiettivo a breve termine di 175g per il 2016 non è mutato; Indebolire la sanzione massima che i produttori pagheranno per non aver rispettato gli obiettivi, da € 120 a € 95 per ogni grammo di CO2 superato a furgone; Estendere il periodo per il quale i produttori ricevono dei 'supercrediti', permettendo loro di vendere molti furgoni ultra inquinanti per ogni furgone a emissione ultra-bassa (ad es. l'elettrico) - un ulteriore effettivo indebolimento dell'obiettivo globale di emissioni di CO2 in atmosfera; Annullare in programma di introdurre dei limitatori di velocità sui furgoni, un emendamento alla legislazione che è stata proposta dalle Commissioni Industria e Trasporti del Parlamento alle precedenti votazioni.
"Questo voto è una cattiva notizia per i milioni di imprese che potrebbero beneficiare della vendita di furgoni più efficienti e dal risparmio sulle spese di carburante; indebolendo l'obiettivo a lungo termine e le sanzioni, si manda un segnale sbagliato a tutto il settore " - ha detto Kerstin Meyer di Transport & Environment, l'associazione europea sui trasporti sostenibili. "Il voto della commissione è completamente fuori strada rispetto ai recenti sviluppi nel mercato dei furgoni nuovi" - sostiene Daniel Monetti, coordinatore della campagna CO2 auto dell'associazione ambientalista Terra! - "L'ultimo furgone T5 della Volkswagen ha ottenuto una riduzione di circa il 10% del consumo di carburante e di CO2 rispetto al modello 2007.

Il nuovo Ford Transit ECOnetic, in vendita dalla fine del 2009, ha emissioni di CO2 dell'11% in meno rispetto al più efficiente Ford già disponibile nel Regno Unito. Renault New Master è del 15% più efficiente rispetto al miglior Renault Master dal 2007. E questi 3 esempi sono stati i furgoni più venduti in Europa nel 2007, secondo Jato Dynamics.Basterebbe fare due più due per capire che il mercato richiede sin da ora veicoli più efficienti" - ha concluso Monetti.
Un limitatore di velocità per veicoli commerciali potrebbero risparmiare emissioni di CO2 e la vita delle persone, e porterebbe i furgoni in linea con tutti gli altri veicoli commerciali guidati oggi in Europa. Entrambe le Commissioni Industria e Trasporti del Parlamento europeo hanno votato per introdurre limitatori di velocità, contrariamente alla Commissione Ambiente. Terra! invita tutto il Parlamento europeo a riconsiderare totalmente il suo voto sulla normativa entro la fine dell'anno.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su