05/09/2018 - 12:49

Emilia Romagna: auto ibride, in 1.250 hanno già chiesto il contributo della Regione

Prosegue il sostegno della Regione Emilia-Romagna per la mobilità non inquinante. Nelle prossime settimane partiranno i primi bonifici sui conti correnti dei 1.250 cittadini emiliano-romagnoli che hanno comprato un’automobile ibrida nel 2018 e richiesto il contributo regionale nei mesi scorsi.

auto ibride

Dallo scorso 1° settembre, con le stesse modalità online, possono presentare la domanda anche i circa 5.300 residenti che hanno acquistato un’automobile ibrida di prima immatricolazione nel corso del 2017. Le richieste online potranno essere presentate fino alla fine del 2018. Con la manovra di assestamento del bilancio la Regione ha infatti appena approvato lo stanziamento di 1 milione di euro per l’acquisto di veicoli ibridi. Salgono così complessivamente a 6 milioni i fondi a disposizione per tre anni. I cittadini potranno così chiedere e ottenere il contributo triennale fino a un massimo di 191 euro all’anno (pari al costo del bollo di un mezzo di media cilindrata).

Come ottenere il contributo
I residenti in Emilia-Romagna intestatari dell’auto dovranno pagare il bollo auto e poi chiedere il contributo facendo una domanda online sul portale regionale Ambiente. Per accedere al sistema bisogna registrarsi tramite Federa (informazioni per richiedere le credenziali al link http://federazione.lepida.it/registrati) oppure con Spid- Sistema pubblico di identità digitale (https://www.spid.gov.it/). Una volta inseriti i propri dati anagrafici, quelli dell’auto e le coordinate bancarie sulle quale ricevere l’importo dovuto, si invia la domanda online e la Regione provvederà in automatico all’accredito nei tre anni.

I veicoli ibridi in Emilia-Romagna
Le automobili ibride sono sempre più diffuse in regione: dai 2.776 veicoli ibridi immatricolati nel 2015 in regione si è passati ai 4.369 (+57%) del 2016 e ai 7.056 (tra privati e non) del 2017 (+61% rispetto all’anno precedente).

Incentivi per le auto elettriche
I contributi regionali per le auto ibride si affiancano agli incentivi già previsti dalla legislazione nazionale per l’acquisto delle automobili elettriche, esentate dal pagamento del bollo per 5 anni. Per incentivarne la diffusione, la Regione ha investito 2,4 milioni per l’acquisto di 103 veicoli elettrici per la pubblica amministrazione e sta firmando accordi con i Comuni su regole di accesso ai centri storici e parcheggi gratuiti per le auto elettriche. Sono 150 le colonnine interoperabili attive finora in Emilia-Romagna e ulteriori 30 sono in corso di installazione.

fonte foto: carmax.com

Tommaso Tautonico
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    29/03/2014 - 23:25
    Mobilità
    Auto ibride: presente e futuro prossimo

    Lo smog è ormai da molti anni il dominatore assoluto delle città, specie delle metropoli, per cui cresce sempre più nell'opinione pubblica la necessità di passare a delle forme di trasporto meno impattanti, più sostenibili. L'auto ibrida, in genere i veicoli ibridi, sono una risposta ormai...

  • Leggi
    20/01/2014 - 18:21
    Mobilità
    Auto ibride, ecco come risparmiare sulle assicurazioni

    Il mercato dell auto è in crisi, ma è boom di ibride. Ecco come risparmiare sulle assicurazioni con un confronto di tariffe online.

  • Mobilità sostenibile
    Leggi
    31/01/2017 - 11:43
    Mobilità
    Mobilità sostenibile: le auto del futuro saranno ibride e amiche dell'ambiente

    Uno studio della University of California Riverside sta portando avanti un progetto di mobilità elettrica con l'obiettivo di ridurre i consumi di carburante e abbassare le emissioni nocive dei veicoli del futuro.

  • Leggi
    01/01/2013 - 01:00
    Mobilità
    Auto elettriche, nuove colonnine in Emilia Romagna

    Venti nuove colonnine di ricarica per permettere alle auto elettriche di muoversi tra tutte le città dell'Emilia-Romagna. Grazie al nuovo Protocollo d'intesa firmato da Enel e Regione e con le città di Forlì, Cesena, Ferrara e Ravenna diventano ora dieci i capoluoghi che aderiscono al progetto...