01/01/2013 - 01:00

Electrolux contro i rifiuti plastici nei nostri mari

L'allarme di Legambiente era stato già denunciato da Electrolux che lo scorso luglio aveva lanciato l'iniziativa "Vac from the Sea" per portare l'attenzione sul problema dei rifiuti plastici e sulle possibilità di utilizzarli per produrre elettrodomestici ancora più "verdi".
Giusto mercoledì scorso Legambiente ha denunciato l'esistenza di un'isola galleggiante composta di rifiuti di plastica nel Mar Tirreno dalle dimensioni di 500 tonnellate. Un'isola che potrebbe essere addirittura più vasta di quella già individuata nell'Oceano pacifico e che è in continua espansione. Electrolux, azienda da sempre attenta e sensibile alle tematiche ambientali, aveva giù segnalato il problema dei rifiuti plastici nei nostri mari e aveva lanciato l'iniziativa "Vac from the Sea", letteralmente "aspirapolvere dal mare". L'aspirapolvere, infatti, per le sue caratteristiche e funzionalità si presta di più ad essere utilizzato per la plastica riciclata.

Operativamente, Electrolux ha raccolto la plastica in sei diverse location per produrre un'edizione limitata di aspirapolvere per ognuna. La raccolta ha coinvolto migliaia di persone comuni che hanno lavorato al fianco di tecnici esperti nella raccolta e recupero della plastica, attraverso immersioni subacquee o direttamente dalle spiagge o dalla superficie dei mari di tutto il mondo: Oceano Pacifico (Kahuku Beach, Hawaii), Indiano (Phi Phi Island, Thailandia) e Atlantico (prossimamente), Mar Mediterraneo (St. Cyr sur Mer, Marsiglia), Baltico (Sandhamn Island, Stoccolma) e del Nord (Skagerrak, Ramsvik).

I modelli sono stati esibiti a Milano lo scorso ottobre durante un evento per la stampa che si è tenuto al Museo della Scienza e della Tecnologia in cui Electrolux ha raccontato le varie fasi della campagna e ha spiegato il proprio impegno per il riciclo della plastica dal punto di vista scientifico. Alla fine dell'incontro, è stata presentata la nuova gamma verde degli aspirapolvere, la cui plastica è per più del 70% riciclata. Ma naturalmente l'obiettivo finale è di raggiungere il 100%, e non solo per gli aspirapolvere, ma per tutte le gamme in commercio.
Marilisa Romagno
autore

condividi su