15/04/2015 - 22:54

Efficienza energetica: ecco come richiedere l'Ecobonus 2015

L'Enea ha pubblicato, su indicazione del ministero dello Sviluppo economico, la documentazione per richiedere le detrazioni fiscali del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici che verranno realizzati nel corso del 2015.
In questo modo il Mise ha voluto assicurare immediata operatività alle norme previste nella legge di Stabilità 2015 che ha esteso il meccanismo delle detrazioni fiscali all'acquisto e posa in opera di schermature solari e all'istallazione di impianti dotati di generatore di calore alimentati a biomasse combustibili.
 
Con via il libera alla conferma dell'Ecobonus anche il 2015 il Mise ha deciso di proseguire nell'attuazione delle misure volute dal governo per la promozione di interventi di risparmio ed efficienza energetica che rappresentano un importante volano di sviluppo per l'economia nazionale.
 
Per richiedere la detrazione fiscale del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici ci sarà tempo fino al 31 dicembre 2015
 
La legge di Stabilità ha infatti prorogato di un altro anno le detrazioni per i lavori di efficientamento energetico e ristrutturazioni in edilizia alle attuali aliquote massime del 50% (per le ristrutturazioni delle abitazioni) e del 65%. 
 
Spetta all'Enea gestire le detrazioni fiscali per il risparmio energetico del patrimonio edilizio esistente fin dalla loro istituzione, avvenuta con la Legge Finanziaria 2007 ed effettuare le verifiche ed i controlli dei requisiti richiesti dalle norme agevolative nell'ordine del conseguimento del risparmio energetico. Per l'esecuzione di tale compito all'interno dell'Unità Tecnica Efficienza Energetica (UTEE) è stato istituito il Coordinamento Gestione Meccanismo Detrazioni Fiscali. 
 
Le agevolazioni consistono in una detrazione dall'IRPEF o dall'IRES, concessa per la realizzazione di interventi che aumentino il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti e dotati di impianti di riscaldamento.
I beneficiari di queste detrazioni sono tutti i contribuenti, persone fisiche, professionisti, società e imprese che sostengono spese per l'esecuzione degli interventi su edifici esistenti, su loro parti o su unità immobiliari esistenti di qualsiasi categoria catastale, anche rurali, posseduti o detenuti.
 
In particolare, le detrazioni vengono riconosciute se le spese sono state sostenute per i seguenti interventi: 
 
- riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento dell'intero edificio;
 
- miglioramento delle prestazioni termiche dell'involucro dell'edificio (attraverso la coibentazione di solai, pareti o la sostituzione di serramenti o parti di essi);
 
- installazione di pannelli solari ;
 
- sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.
 
Clicca qui per accedere al sito dell'Enea e tutte le informazioni necessarie ai cittadini che hanno già avviato o intendono avviare i lavori, per i quali è previsto il meccanismo delle detrazioni fiscali.
 
Clicca qui per inviare la documentazione necessaria per accedere alle agevolazioni fiscali ed eventualmente richiedere la relativa assistenza informatica.
Rosamaria Freda
autore

condividi su