20/10/2016 - 13:27

Efficienza energetica: boom di richieste per il Conto Termico 2.0

E' boom di richieste per il Conto Termico 2.0 entrato in vigore lo scorso maggio. Lo strumento, ch potenzia e semplifica il meccanismo che incentiva interventi per l'incremento dell'efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili, ha fatto registrare nel periodo giugno-settembre 3.400 nuove domande.
Secondo i dati diffusi dal Gse il Conto Termico 2.0 sta riscuotendo il successo sperato. Il nuovo strumento snellisce e semplifica le procedure necessarie per incentivare gli interventi che aumentano l'efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. I beneficiari sono le Pubbliche Amministrazioni, le imprese e i privati che possono accedere a fondi per 900 milioni di euro annui (200 destinati alla PA). Nel periodo da giugno a settembre il Gse ha registrato ben 3.400 nuove domande per un totale di 18,4 milioni di euro di incentivi.

Il nuovo Conto Termico prevede la possibilità di arrivare fino al 65% della spesa totale sostenuta permettendo ai privati di ricevere fino a 5.000 euro di rimborso in un'unica rata entro due mesi dalla richiesta. Le semplificazioni introdotte in fase di prenotazione degli incentivi permettono inoltre alle PA di realizzare interventi di efficienza energetica più complessi ed efficaci. Secondo Antonio Negri, direttore Efficienza ed Energia Termica: "Il risultato si deve alle misure di potenziamento e semplificazione del meccanismo introdotte dal nuovo Decreto e al lavoro di diffusione e promozione, soprattutto verso la Pa, che il Gse ha svolto in questi mesi. In particolare, sono state individuate ed evidenziate, con numerose Amministrazioni, le importanti sinergie tra il Conto Termico e altri strumenti incentivanti regionali, fondamentali per innescare il processo virtuoso di riqualificazione ed efficientamento energetico degli edifici".

"Oggi l'inquinamento nelle aree urbane - continua Negri - dipende in misura significativa dal riscaldamento domestico. Il Conto Termico e' un importante strumento per offrire un contributo al miglioramento della qualita' dell'aria, riducendo da un lato il fabbisogno di energia degli edifici e favorendo, dall'altro, la diffusione di tecnologie e apparecchi a piu' alta efficienza".
Tommaso Tautonico
autore

condividi su