01/01/2013 - 01:00

Edilizia sostenibile: il calore del vetro

Oggi l'innovazione tecnologica e la ricerca consentono la produzione di vetri dalle caratteristiche e funzionalità molto diversificate, per il risparmio energetico, il controllo dei consumi, il comfort.
Ad esempio, per controllare e modificare la qualità o la quantità della luce sono stati studiati sistemi vetrati per il controllo di radiazione solare, aerazione e guadagno termico passivo; per riscaldare gli ambienti sta prendendo piede l'uso di vetri o di specchi. In un mercato che utilizza il vetro nei settori più svariati (edilizia, arredo, elettrodomestici, automotive ecc.) si è estesa, negli ultimi anni, la diffusione di soluzioni innovative che permettono alle lastre vetrate di produrre calore, con evidenti vantaggi. In questo settore si è inserito con successo ONE TOUCH GLASS®, un nuovo sistema ideato da Microglass per il set up e il controllo dei vetri riscaldanti. La sua principale innovazione - a differenza di altri prodotti presenti in commercio - sta nel riuscire a programmare e comandare dispositivi di diverse potenze grazie a un unico software. Il sistema è universale poiché i suoi componenti elettronici si adattano a ogni tipo di vetro. Il dispositivo integra un software dedicato per il set up e il caricamento delle potenze impostate con un alimentatore programmabile a tre livelli di potenza (GLASS POWER CONTROLLER®) ed è corredato di un cavo usb. ONE TOUCH GLASS SOFTWARE è inoltre disponibile su USB POWER KEY e quindi utilizzabile su qualsiasi laptop o desktop computer.

"Da alcuni anni Microglass lavora in collaborazione con diverse aziende, anche multinazionali, con l'obiettivo di mettere a punto lastre di vetro riscaldanti - racconta Alessandro Sonego, titolare dell'azienda -. Il nostro lavoro si concentra sul trattamento superficiale della materia, ossia quello che la fa diventare semiconduttiva, generando calore se attraversata da corrente elettrica. Con ONE TOUCH GLASS® abbiamo risolto il problema di dover utilizzare un trasformatore apposito per ciascun tipo di vetro riscaldante, arrivando, con pochi e semplici passaggi e un cavo USB dedicato, a programmare da pc le corrette potenze da erogare al vetro". I vantaggi dell'utilizzo di ONE TOUCH GLASS® sono molteplici. Negli edifici dotati di impianto fotovoltaico, l'energia solare generata dai pannelli può essere utilizzata per riscaldare i vetri, azzerando praticamente i costi di produzione di calore. Negli edifici senza il fotovoltaico, il sistema può fornire un supplemento di calore ad ambienti non adeguatamente riscaldati, senza dover affrontare interventi strutturali: è sufficiente avere una presa di corrente. Negli ambienti con scarsi spazi o in cui i radiatori tradizionali creerebbero un'interferenza visiva, la soluzione ha indubbi risvolti pratici o estetici. Infine, in esterno, i vetri riscaldati possono risolvere problemi di condensa o fungere da sciogli neve. Da segnalare, per concludere, che in casa Microglass hanno messo a punto anche GLASS POWER CONTROLLER, un dispositivo a microprocessore per il controllo in tempo reale della potenza erogata al vetro, gestito grazie al sistema ONE TOUCH GLASS. Il dispositivo garantisce il controllo di potenza a retroazione ed è in grado di controllare le condizioni operative del vetro.
Tommaso Tautonico
autore

condividi su