31/03/2020 - 19:38

Economia green: al via il franchising online gratuito per aiutare i piccoli produttori

In tempi di restrizioni e difficoltà economiche due società piemontesi hanno avuto l'idea di lanciare il primo “franchising online” in Italia per aiutare piccoli produttori e artigiani a vendere i propri prodotti di “eccellenza qualitativa e ambientale”.

 

Economia green, franchising online

In tempi di restrizioni alla mobilità delle persone e chiusure di esercizi commerciali dovute all’emergenza coronavirus, l’e-commerce sembra essere l’unica modalità per non bloccare totalmente l’economia e le vendite, soprattutto di prodotti non alimentari. Da qui l’idea di due società piemontesi di lanciare il primo “franchising online” in Italia, per offrire a studenti, famiglie e commercianti una preziosa opportunità di integrazione del reddito senza alcun investimento iniziale né burocrazia e, contemporaneamente, aiutare piccoli produttori e artigiani a vendere i propri prodotti di “eccellenza qualitativa e ambientale”.

L’iniziativa – lanciata da Greeneria, aggregatore di produttori, artigiani, professionisti e imprese della green economy, in partnership con Letsell, scaleup torinese che offre siti di e-commerce “chiavi in mano” completi di prodotti – consentirà ai primi 20 candidati, privati o titolari di partita IVA, di aprire un “negozio virtuale” a marchio Greeneria e iniziare in poche ore a vendere online i prodotti di eccellenza qualitativa e ambientale dell’aggregatore, con un guadagno dal 10 al 20% su ogni vendita e senza nessun investimento iniziale, né alcun tipo di commissione. Ogni virtual franchisee avrà a disposizione un suo sito di e-commerce, con indirizzo web dedicato e numerosi strumenti (newsletter, banner, sconti, coupon, ecc.) per promuoverlo presso le proprie cerchie di amici, parenti o clienti e trovare altri potenziali acquirenti. Letsell e Greeneria si occuperanno di tutto il resto, dall’evasione degli ordini, alle spedizioni fino all’assistenza post-vendita e alla gestione dei resi, investendo inoltre nella promozione e comunicazione dei prodotti, a beneficio dei resellers.

“Dopo aver lanciato, in questi anni, la struttura ricettiva e l’e-commerce – racconta Andrea Gandiglio, CEO di Greengrass Srl e fondatore di Greeneria – stavamo lavorando all’apertura del primo punto vendita fisico a Torino, in collaborazione con alcuni produttori della selezione Greeneria, poi è scoppiata l’emergenza Covid-19 e abbiamo dovuto modificare in corsa i nostri piani”. “Letsell ci ha dato modo di convertire la prima fase del nostro progetto in un franchising virtuale. Grazie al lavoro eccezionale di magazzinieri e corrieri, infatti, anche in queste settimane gli e-commerce non si sono fermati e anzi si stanno dimostrando una valida integrazione al commercio tradizionale”, spiega Gandiglio.

Per aprire e gestire i negozi virtuali non sarà necessaria burocrazia né competenze tecnologiche particolari, poiché gli e-shop saranno forniti dalla piattaforma Letsell. La selezione dei primi 20 candidati a cui omaggiare il “negozio virtuale” sarà effettuata da Greeneria sulla base di un principio meritocratico, favorendo chi dimostrerà di avere, grazie ad esperienze di studio, di lavoro, volontariato o per passione personale, una conoscenza di base dei temi ambientali. I primi 20 franchisee riceveranno inoltre una formazione a distanza, così da poter diventare degli “ambasciatori della green economy” attraverso i propri canali e integrare il proprio reddito mensile con i guadagni provenienti dalla vendita dei prodotti.

La ricaduta del progetto impatterà positivamente anche sul mondo produttivo perché Greeneria, nella sua showroom virtuale – che spazia dai vini biologici e biodinamici ai prodotti naturali per la bioedilizia o la pulizia della casa – aggrega realtà di differenti settori merceologici della green economy nazionale ed europea. Il 95% dei prodotti selezionati proviene, in particolare, da piccoli artigiani o microimprese e PMI del Made in Italy, tutti produttori virtuosi ma poco conosciuti dal grande pubblico e solitamente assenti dai canali della grande distribuzione, ai quali verrà offerto un ulteriore un canale di vendita, potenzialmente molto ampio.

“Lavoreremo sodo, ognuno da casa propria e rigorosamente in remoto, per completare il set up iniziale e rendere disponibili i negozi virtuali di Greeneria entro l’inizio di maggio”, spiega Luca Ferrero, COO di Letsell, che per agevolare il lancio del progetto e i guadagni dei franchisee ha rinunciato alla propria marginalità sulle vendite. Greeneria inizierà oggi stesso a raccogliere le candidature degli interessati all’indirizzo info@greeneria.it impegnandosi a omaggiare i primi venti “negozi virtuali” ai franchisee selezionati e offrire i successivi a condizioni agevolate, per consentire a tutti i nuovi “ambasciatori” del progetto di avviare al più presto un’attività di integrazione del reddito senza investimenti iniziali.

Marilisa Romagno
autore

condividi su