04/09/2017 - 18:45

Economia circolare: Ridea presenta i termoarredi in alluminio riciclato e a basse emissioni di CO2

Design e saper fare artigianale, industrializzazione ed eco sostenibilità. Su questi quattro pilastri si definisce la mission di Ridea, il brand di Radiatori 2000 che fa parte del gruppo industriale Fecs guidato da Olivo Foglieni.
economia circolare
Un’eccellenza del made in Italy che ha saputo interpretare i valori dell’economia circolare, applicandoli concretamente all’ambito dei termoarredi. Studiate nelle linee, nelle finiture e nelle soluzioni, le collezioni Ridea presentano veri e propri elementi d’arredo che valorizzano gli ambienti abitativi classici e contemporanei, rispondendo anche a esigenze di eco compatibilità. Sono oggetti di design che esprimono i molti aspetti del pensiero e della produzione sostenibile: dalla realizzazione dei termoarredi in alluminio riciclato all’elettrificazione degli stessi.  
Una profonda cultura sostenibile è ciò che ha messo in atto il gruppo Fecs con i suoi brand, realizzando collezioni di radiatori in alluminio in cui la materia prima, riciclabile al 100%, garantisce la migliore resa termica poiché consente di raggiungere velocemente le condizioni ottimali di calore, con un dispendio energetico minimo. Proveniente interamente dal recupero di rottami d’alluminio, la materia prima impiegata per la produzione di radiatori corrisponde a una riduzione drastica di emissioni di CO2 e a un risparmio del 95% di energia, altrimenti necessaria per l’estrazione del materiale direttamente dalla natura. Ogni anno, infatti, il Gruppo industriale rimettere sul mercato 100mila tonnellate di questo alluminio.

Oggi, Fecs intraprende una nuova sfida nell’ambito della sostenibilità ambientale dopo l’acquisizione di Underleaf, l’azienda leader nel settore dell’elettrificazione dei termo arredi, che in pochi anni ha depositato quattro brevetti d’interesse mondiale e realizzato sistemi di riscaldamento e controllo di altissimo livello, non solo per uso domestico.
Una vera rivoluzione nel settore del riscaldamento è la tecnologia brevettata Liquid Stone che utilizza polveri di marmo riciclate e amalgamate grazie a un processo ecosostenibile a bassissime emissioni di CO2. I radiatori dotati di questo brevetto sono in grado di riscaldarsi uniformemente per garantire un rendimento termico straordinario. Una rivoluzione 100% made in Italy che consente di controllare il proprio impianto di riscaldamento anche da remoto, grazie a un sistema di comandi elettronici. La temperatura si diffonde in modo uniforme su tutta la superficie del radiatore; la trasmissione del calore per irraggiamento è sempre adeguata; l’assenza di movimenti di polveri assicura la salubrità degli ambienti.

Innovazione ed eco sostenibilità, design e funzionalità s’incontrano in un inedito processo produttivo che si pone al servizio dell’architettura classica e contemporanea: nascono sistemi di riscaldamento su misura che rispondono anche ai valori di sostenibilità ambientale. L’abilità manifatturiera di Ridea interpreta il linguaggio creativo, la tecnologia Liquid Stone e il prezioso know-how di Underleaf consentono l’elettrificazione di molte delle collezioni dei brand del gruppo, rendendole compatibili con le nuove tecnologie per la distribuzione energetica a elevata efficienza. Fra queste anche le novità Ridea del 2017 come Towel Bar. Geometrico ed essenziale, lo scaldasalviette elettrico Towel Bar della Classic Collection Ridea è realizzato in alluminio e definisce l’ambiente bagno con un segno elegante, rigoroso, quasi scultorio. Disponibile in diverse lunghezze, si adatta a ogni tipo di parete grazie a una ricca gamma di colori e finiture. Nella nuova versione 2017, Towel Bar è stato rivisto nelle dimensioni e nell’elettronica per diventare sempre più un accessorio a servizio del bagno: la maggiore altezza ne aumenta la capacità di riscaldamento, la gestione touch ne facilita l’utilizzo. Sfiorando l’interfacci, annegata nel fianco di Towel bar, si possono gestire l’accensione, lo spegnimento e il funzionamento temporizzato.


Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati
  • Leggi
    01/01/2013 - 01:00
    Cultura
    Arredi ecosostenibili a scuola

    Arredi ecosostenibili realizzati utilizzando legname della zona di produzione con tecniche che riducono gli sprechi di materia prima ed eliminano le vernici inquinanti. Progetto Lissone presenta i suoi prototipi destinati alla scuola primaria

  • Leggi
    01/01/2013 - 01:00
    Acquisti
    Gli ecoarredi di Palm Design arredano Symbola

    L'azienda vitivinicola toscana "Salcheto" ha scelto gli arredi a ridotto impatto ambientale di Palm Design per allestire i propri spazi espositivi durante il prossimo seminario estivo di Symbola.