Lunedi, 30 maggio 2016 - Ore 05:00
Alternativa Sostenibile: Ambiente
             
Raccolta differenziata feste15 Gennaio 2016 - 13:12
NOTIZIE - Letto: 1201 volte

Ecofeste: buone pratiche ambinetali in occasione delle fiere


Le buone pratiche ambientali saranno protagoniste dei tradizionali appuntamenti del 17 e 31 gennaio. Luce alle bancarelle dalle colonnine a scomparsa e dalle postazioni mobili per l'alimentazione elettrica.

  • Condividi

"Fare la differenza" partendo dalle fiere. Dopo la festa di Capodanno, che ha portato a raccogliere in piazza Grande e nelle zone limitrofe circa 1.400 kg di vetro oltre ai rifiuti differenziati, Hera riavvicina i cittadini alle buone pratiche ambientali e ripropone le "ecofeste" per i tradizionali appuntamenti modenesi del 17 e 31 gennaio. Nelle ricorrenze di Sant'Antonio e San Geminiano, infatti, Hera inviterà i venditori ambulanti e i cittadini che affolleranno il centro a gettare separatamente i propri rifiuti.

Per i venditori ambulanti sarà predisposta la raccolta di carta e cartone, che gli operatori recupereranno la sera ripercorrendo l'area in cui saranno già state smontate le bancarelle. Per gli stand di generi alimentari saranno predisposti punti di raccolta dell'organico. I cittadini, invece, potranno usufruire di contenitori per la raccolta di carta, plastica e vetro, che saranno collocati in diverse zone del centro. Dalla tarda serata, condizioni meteo permettendo, sarà eseguito un accurato servizio di pulizia che si protrarrà fino al mattino seguente.

Se le temperature lo consentiranno, sarà attivo anche il servizio di lavaggio a pressione di portici e marciapiedi. In occasione delle fiere di Sant'Antonio e San Geminiano sarà necessario lo spostamento temporaneo di alcuni contenitori posti nell'area del centro storico, che saranno ricollocati nei giorni successivi. La raccolta differenziata svolta durante le fiere di gennaio, ha permesso già lo scorso anno di avviare a corretto recupero o smaltimento circa 50 quintali di rifiuti differenziati.

Hera ha anche provveduto a predisporre l'alimentazione elettrica delle oltre 500 bancarelle che animeranno il centro. La potenza complessiva disponibile sarà di circa 740 kilowatt. Gli stand collocati lungo il perimetro del portico del Municipio, in Piazza Grande, potranno inoltre collegarsi alle colonnine a scomparsa a servizio delle utenze straordinarie che Hera ha realizzato nel sito Unesco. Queste strutture di distribuzione, uniche nel territorio modenese, hanno permesso di eliminare i precedenti impianti collocati sulle colonne del porticato, lasciando completamente libera la struttura dai quadri prese e dai cavi elettrici volanti. Altre colonnine a scomparsa sono disponibili in Largo San Francesco.

Le bancarelle più centrali alla piazza e situate in altre zone saranno servite anche dalle postazioni mobili installate la mattina stessa in cui si svolgerà la fiera. Questi impianti, predisposti da Hera in collaborazione con il Comune, sono dotati di prese a norma e di interruttori magnetotermici per limitare il rischio di cortocircuito. Sarà così possibile garantire la sicurezza dei cittadini e dei commercianti che parteciperanno alle tradizionali manifestazioni.

di Marilisa Romagno

GLI EVENTI IN SCADENZA
Testata iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 - Direttore responsabile: Andrea Pietrarota
Copyright 2016 Alternativa Sostenibile. All Rights Reserved