02/11/2009 - 16:00

Eco&Equo, Fiera sull'attenzione sociale, ambientale e sull'economia solidale.

"Ce n'è abbastanza per le necessità di tutti, ma non per l'avidità di ciascuno". La sesta edizione di "Eco&Equo", la Fiera sull'attenzione sociale, ambientale e sull'economia solidale, che si svolgerà dal 27 al 29 novembre ad Ancona a ingresso gratuito.
La sesta edizione di "Eco&Equo" s'ispira alle parole del Mahatma Gandhi per presentare una proposta culturale ed economica basata sulla sostenibilità, sul rispetto dei diritti umani ed eticamente orientata. "Per dare sempre più importanza ai valori e ai contenuti che hanno sempre contraddistinto Eco&Equo - spiega Marco Amagliani, assessore regionale ai Servizi sociali, Immigrazione, Cooperazione allo sviluppo e Ambiente -, quest'anno l'intero evento è coorganizzato dall'assessorato e da Rees Marche, la Rete dell'economia solidale delle Marche che, in questi anni, ha costruito, con passione e tenacia, una rete per creare, dal basso, un'economia basata sulla solidarietà, sull'ecologia, sugli accordi diretti fra produttori, consumatori, finanziatori, lavoratori, un'economia legata ai territori".
Un legame che sarà approfondito anche con i laboratori per gli adulti e per i bambini, che si svolgeranno ad Eco&Equo, un modo per creare un approccio partecipativo all'evento, che prevede un ricco programma di convegni, spettacoli, mostre di fotografia, e per rendere protagonisti i consumatori e gli espositori che potranno condividere così i valori che ispirano questa fiera. E la partecipazione sarà resa possibile a tutti, anche a chi non potrà venire ad Ancona, perché tutti gli appuntamenti saranno trasmessi in diretta sulla rete Internet.
A E&E parteciperanno anche le scuole, prima e durante la fiera, grazie al progetto "Educ@2009-Preparati al meglio", un percorso didattico orientato ai temi dell'economia solidale e alla sostenibilità, rivolto agli studenti delle medie inferiori e superiori con lo scopo di avvicinarli ai valori di equità, giustizia sociale ed economica. Fra gli eventi della fiera, che nel 2008 è stata visitata da 18mila persone, ci saranno, il 27 novembre, il confronto "Studi e riflessioni sulla sostenibilità ambientale nelle Marche" per presentare tre pubblicazioni inedite del Servizio regionale Ambiente e Paesaggio, "Atlante sul consumo di suolo delle Marche 1954-2007", "Rapporto stato ambiente 2009", "Geografia delle pressioni ambientali 2009".
Il 29 novembre ci sarà la terza Conferenza regionale sull'Immigrazione. In anteprima assoluta, il 27 novembre, andrà in scena lo spettacolo "Identità di carta", un documento teatrale sul razzismo della Compagnia Itineraria di Milano. "Desideriamo che Eco&Equo - aggiunge Amagliani - sia ancora di più la manifestazione di tutti e che i partecipanti, espositori e visitatori, siano sempre più i protagonisti della fiera, nell'inviarci proposte e suggerimenti su ogni aspetto e con un ruolo attivo nei tre giorni di manifestazione. Vogliamo, infatti, creare un grande evento culturale e di relazioni feconde, che cresca, si arricchisca e s'incanali sempre più nel filone giusto, in sintonia con quanto di meglio la società sta realizzando".
Tommaso Tautonico
autore

condividi su