01/01/2013 - 01:00

EcoDHOME: La prima testina termostatica digitale programmabile!

Si possono applicare ad ogni calorifero al posto delle vecchie manopole o delle non precise testine termostatiche meccaniche e manuali.Questa soluzione, già utilizzata in altri paesi europei quali la Germania, ha la possibilità di portare chi lo usa ad un sempre maggiore risparmio e miglioramento delle condizioni di vivibilità del proprio ambiente grazie ad un approccio sistematico e di alta precisione.
  • Ridurra le tue emissioni di biossido di carbonio, di consumo energetico ed economico del 30%
  • Sono state sviluppate per garantire un altissimo comfort dell'utente, consentendo di impostare fino a 21 periodi di temperatura alla settimana
  • È possibile variare la temperatura pre impostata tutte le volte che si vuole tramite la modalità manuale
  • La funzione "Holiday" fa risparmiare ancora più energia, biossido di carbonio e spese se si è in vacanza o semplicemente fuori casa nel weekend
  • Facile da usare, flessibile e l'installazione può essere effettuata anche da utenti inesperti in un solo minuto, senza l'utilizzo di particolari strumenti
  • Grazie al sensore di temperatura, agisce da termostato in modo completamente autosufficiente regolando ogni singolo calorifero
  • Due tasti presenti sulla parte superiore e la rotazione del selettore: tutto quello che serve per programmare con facilità la temperatura e le fasce orarie, visualizzando il tutto su un display LCD
 
Vantaggi
  1. Risparmio costi riscaldamento fino al 30%
  2. Controllo della temperaturain ogni singolo ambiente
  3. Non sono richiesti cablaggi o interventi speciali
  4. Durata batterie di alimentazione: >24 mesi
  5. Temperatura rilevata con altissima precisione
  6. Ad esempio permettono di riscaldare in maniera differenziata i diversi locali: cucina, soggiorno, zona notte
  7. Oppure di adeguare le modalità di riscaldamento alla effettiva presenza in casa, spegnendo i caloriferi durante i periodi di assenza (lavoro, vacanza, ecc.)
 
Che tipo di impianto di riscaldamento?
Impianto termico autonomo:
Le soluzioni abitative con un impianto a caldaia autonoma hanno un controllo immediato e diretto di quanto viene consumato. È  quindi di immediato il beneficio sia in termini qualitativi che economici nel risparmio che verrebbe riassorbito in meno di 2 anni.
 
Impianto termico centralizzato:
Le soluzioni abitative con un impianto a caldaia centralizzato possono usufruire della contabilizzazione del calore, che permette di frazionare la quantità di consumo per ogni singolo utente. In questo caso le valvole termostatiche meccaniche non garantiscono la stessa efficienza di quelle digitali. Il beneficio, sia in termini qualitativi che economici nel risparmio verrebbe riassorbito in meno di 2 anni. Basta posizionare su ogni corpo scaldante una testina termostatica digitale EcoDHOME, affiancandole ad un sistema per la contabilizzazione del calore.
 
Perché installare una testina termostatica digitale al posto di una meccanica?
Le testine termostatiche digitali consentono di evitare sprechi e migliorare il comfort, stabilizzando la temperatura a livelli diversi nei diversi locali, a seconda delle necessità.In particolare, si possono programmare i tempi di accensione e spegnimento e si può scegliere la temperatura desiderata per fascia oraria. Il riscaldamento di ciascuna singola stanza diventa così perfettamente fruibile ed adattabile ad ogni realtà e necessità specifica. L'utilizzo di un microprocessore dedicato nelle valvole termostatiche digitali garantisce elevata precisione (0,5°) e grande velocità di intervento rispetto alle variazioni di temperatura.
 
Necessità di adattatori?
La testina termostatica digitale EcoDHOME si installa in un attimo. Solo alcune marche di valvole hanno bisogno di un piccolo elemento da noi fornito che funge da adattatore per permettere alla testina termostatica di avvitarsi correttamente sul loro corpo.
 
Quali sono le detrazioni fiscali di cui posso usufruire?
Potete usufruire della detrazione IRPEF del 55% in 10 anni. Basta realizzare su edifici esistenti interventi volti al contenimento dei consumi energetici oppure alla sostituzione di impianti di riscaldamento. Per interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale (art. 1, comma 347, Legge Finanziaria 2007, prorogata fino al 2011) si intendono gli interventi di:
 
  • sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione
  • contestuale messa a punto del sistema di distribuzione tramite valvole termostatiche, installate una per ogni corpo scaldante.
 
Oppure, in alternativa, della detrazione IRPEF del 36% in 10 anni.
Per le ristrutturazioni edilizie (art.1, commi 17-19, della legge 244/2007), che non richiedono la sostituzione della caldaia, si può semplicemente utilizzare un sistema di valvole termostatiche (una per ogni corpo radiante). Anche in questo caso, comunque, oltre alla detrazione fiscale, realizzerete indubbi risparmi nei consumi e migliorerete sensibilmente la qualità del riscaldamento percepito. 
Vesna Tomasevic
autore

condividi su