21/12/2012 - 18:47

Eco-mobilità, la BEI finanzia la metro di Varsavia

I fondi erogati dalla Banca ammontano a 139 milioni di euro e sono finalizzati a finanziare la ristrutturazione del trasporto pubblico urbano, riducendo le emissioni inquinanti.
Sempre più consumatori hanno dimostrato di essere attenti a tematiche quali ecosostenibilità, tutela ambientale, ecc. Un’attenzione visibile anche nei piccoli gesti: molti italiani, ad esempio, al momento di mettere le offerte di energia a confronto, preferiscono optare per una fornitura totalmente proveniente da fonti rinnovabili, anche a costo di spendere un po’ di più.
 
Oltre alle piccole iniziative domestiche non mancano, fortunatamente, quelle istituzionali. La BEI (Banca Europea degli Investimenti) erogherà alla città di Varsavia un prestito del valore di 139 milioni di euro per una ristrutturazione in chiave green del trasporto pubblico urbano, sia sotterraneo che di superficie. Così la capitale polacca intende ridurre l’impatto ambientale e offrire un servizio migliore a turisti e residenti. Il maxi finanziamento s’inserisce nell’ambito del progetto dell’UE, che intende intensificare la produzione e l'impiego di energia da fonti rinnovabili.
 
Con i fondi erogati dalla BEI, la città di Varsavia ha in programma d’innovare la rete metropolitana e, nel contempo, di ridurre le emissioni inquinanti, di Co2 e gas serra che solitamente sono prodotte dallo spostamento di persone attraverso veicoli con alimentazione a combustibili fossili, come benzina e gasolio.
 
Il progetto contribuirà a migliorare la mobilità urbana, convincendo cittadini e turisti a spostarsi con i mezzi pubblici anziché con le auto private. In questo modo, si ridurrà la congestione del traffico e migliorerà la qualità dell’aria.
 
I vantaggi non finiscono qui: la metropolitana “eco” di Varsavia contribuirà anche alla creazione di nuovi posti di lavoro sia in fase di ristrutturazione delle linee di trasporto sia a lungo termine per la gestione dei servizi e la manutenzione dei dispositivi.
 
Varsavia non è nuova a questo genere di iniziative. Due anni fa la capitale polacca affermò che nel 2012 avrebbe introdotto sulla rete della Metro Warszawskie“Inspiro”. Si tratta di convogli green, realizzati in collaborazione da BMW e Siemens in materiale al 97,5% riciclabile. Lo scorso settembre i convogli sono stati testati e successivamente presentati al pubblico. A maggio 2013 dovrebbero entrare finalmente in funzione, dopo che sarà completato l’adeguamento della rete metropolitana.
SuperMoney
autore

condividi su