01/01/2013 - 01:00

E-book e libri: impatto ambientale a confronto

Emma Ritch ha condotto una ricerca per conto della Cleantech Group, società di consulenza finanziaria che opera nell'ambito della 'green economy', sull'impatto ambientale del ciclo di vita dei libri cartacei e degli e-book. Risultato? L'impatto dei primi sarebbe maggiore.
Nel rapporto The environmental impact of Amazon's Kindle, come si evince dal titolo, viene analizzato l'impatto ambientale generato da un Kindle durante il proprio ciclo di vita, prendendo in considerazione il solo mercato americano.
Secondo i dati forniti dallo studio, nel 2008 sono stati abbattuti 125 milioni di alberi per far fronte all'ingente richiesta di carta dell'industria editoriale americana.
In media, invece, le emissioni di CO2 generate da un e-reader nel suo intero ciclo di vita, vengono smaltite in un anno, con un risparmio di 168 kg di CO2, equivalente alle emissioni provocate dalla commercializzazione di 22,5 libri.

La categoria degli e-reader è in netto aumento: si stima infatti che nel 2012 si avranno 14,4 milioni di lettori digitali.
E le recenti vendite di e-book per Kindle su Amazon sembrano confermare il trend.
Stando a questi dati, un bel risparmio per l'ambiente.
Ma abbiamo proprio considerato tutto?
Lisa Zillio
autore

condividi su