01/01/2013 - 01:00

Da oggi AcquistiVerdi.it è 2.0

AcquistiVerdi.it, il portale dei prodotti ecologici, è on-line nella sua versione “2.0”. Design e funzioni completamente rinnovati per un sito interattivo che avvicina gli utenti ai prodotti e li aiuta a scegliere secondo affidabili criteri di ecologicità. Oggi alle 12 è stato presentato ufficialmente a Ecomondo.
E’ un giorno di svolta per AcquistiVerdi.it che dal 2005 promuove la diffusione dei prodotti ecologici sul mercato italiano pubblico e privato, facilitando l’incontro tra domanda e offerta. Nato da un’idea di Punto 3, società di Ferrara specializzata in progetti per lo sviluppo sostenibile (www.punto3.info), oggi si rinnova e diventa “2.0” grazie alla collaborazione con IntelliWARE (www.i-ware.it), azienda specializzata in Business Intelligence e Data Mining.

Patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, da Legambiente, dal Coordinamento Agende 21 Locali Italiane, dalla Provincia di Ferrara, da PEFC e da ANAB, AcquistiVerdi.it è stato fino ad oggi un valido strumento di lavoro per gli Enti Locali che hanno applicato il Green Public Procurement (Acquisti Verdi Pubblici o GPP), offrendo un catalogo aggiornato di aziende ecologiche, servizi di informazione, di aggiornamento professionale e di formazione. Al tempo stesso ha rappresentato per le aziende un’importante occasione di visibilità e di incontro con le Pubbliche Amministrazioni e altre aziende del settore. Per questi 5 anni, i numeri sono stati circa 17.000 visite mensili di media e più di 3.000 utenti registrati alla newsletter, toccando “picchi” di 16.000 download per lo Speciale di AcquistiVerdi.it “Dal rifiuto alla terra-raccolta e impieghi dell’umido domestico in Italia”.

Oggi AcquistiVerdi.it “si fa in tre”
Con tre diverse home page (Persona, Ente Pubblico, Azienda) va incontro a una nuova tipologia di utenti, che già da tempo avevano dimostrato di avere a cuore il portale: i consumatori, le famiglie, le mamme, le associazioni, i GAS (Gruppi di Acquisto Solidale). Così Acquistiverdi.it diventa un catalogo di prodotti, cioè una guida dove sono segnalati e descritti i criteri di accettazione  di ogni singolo prodotto, per rispondere al bisogno di un consumatore sempre più attento e consapevole che non solo compra verde, ma vuole anche sapere cosa c’è dietro l’etichetta. Chi è iscritto alla community e li ha provati potrà commentare i prodotti, esprimere preferenze (“mi piace”), condividere le informazioni attraverso i quattro principali Social Network (Facebook, YouTube, Twitter e Linkedin).

Obiettivo principale di AcquistiVerdi.it è creare fiducia e valore per i consumatori e gli imprenditori del mercato italiano dell’ecologico. Grazie alle potenzialità del Web 2.0, il sito offre nuove possibilità di contatto diretto tra persone, enti pubblici e aziende. Un’opportunità per le imprese di conoscere meglio le esigenze dei propri clienti e un’occasione per i consumatori di trovare, confrontare e selezionare le soluzioni ai propri bisogni.
Uno spazio per incontrarsi quindi, ma anche un importante punto di informazione. Su AcquistiVerdi.it, gli operatori del settore e i consumatori di prodotti e servizi ecologici possono trovare informazioni attendibili e reperire con facilità le notizie di cui hanno più bisogno. Anche attraverso 6 newsletter al mese, due per ogni tipologia di utente (Persona, Ente Pubblico, Azienda).

Sono intervenuti alla presentazione ufficiale a cura di Filippo Lenzerini – project manager AcquistiVerdi.it
In rappresentanza delle istituzioni patrocinanti: Emanuele Burgin, Presidente del Coordinamento Agende 21 Locali Italiane – Giovanni Tribbiani, PEFC Italia
Scarica il materiale visivo da pubblicare nel tuo articolo all’indirizzo www.acquistiverdi.it/mediakit
Marilisa Romagno
autore

condividi su