01/01/2013 - 01:00

Csr Tourism: prima certificazione italiana per operatori turistici sostenibili

Si chiama Csr Tourism - Corporate social responsibility in tourism e certificherà gli operatori turistici sostenibili in Italia. Grazie a tale strumento i turisti e i viaggiatori potranno effettuare scelte consapevoli, scoprendo anche l'impatto del viaggio e il trattamento riservato al personale delle strutture scelte
 
Nasce la prima certificazione italiana rivolta agli operatori turistici sostenibili e si chiama Csr Tourism - Corporate social responsibility in tourism. Questo importante strumento è stato recentemente presentato al Sana 2011, il grande salone del naturale di Bologna. Promotori dell'iniziativa sono ICEA (Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale), TourCert (organizzazione tedesca no profit per la certificazione) e AITR (Associazione Italiana di Turismo Responsabile).
 
Csr Tourism permetterà di operare una scelta turistica sostenibile attraverso il riconoscimento dei tour operator abilitati alla ricerca di soluzioni green per la vacanza, con la possibilità di capire e valutare l'impatto del proprio viaggio e conoscendo anche le modalità di trattamento dei dipendenti delle strutture.
 
«I tour operator che si doteranno di questa etichetta dimostreranno di aver preso in esame la propria attività e di aver rispettato criteri quantitativi e qualitativi a livello sia ambientale che sociale - ha spiegato Paolo Foglia, Responsabile Ricerca e Sviluppo di Icea - al viaggiatore verrà così garantito che le aziende certificate da Icea in accordo a TourCert hanno un programma di miglioramento che verrà aggiornato annualmente: l'impegno è quello di perfezionare costantemente la propria performance in termini di responsabilità sociale d'impresa. Esse renderanno noto un vero e proprio rapporto di sostenibilità integrabile nelle loro relazioni d'affari e conforme agli standard di reporting dettati dalle linee guida Csr Reporting in tourism».
Mara Giuditta Urriani
autore

condividi su