20/01/2015 - 13:00

Corsi: Progettazione europea per la natura e l'ambiente

È il primo corso universitario in Italia dedicato alla tutela dell'ambiente e della natura attraverso l'utilizzo dei fondi europei. Nasce all'Università di Bologna, all'interno della laurea magistrale in Scienze e Gestione della Natura, l'insegnamento di Progettazione europea per la natura e l'ambiente.
Ad aprire il corso è la Scuola di Scienze dell'Università di Bologna, consapevole che quasi tutti i parchi e le aree protette italiane utilizzano finanziamenti europei per sostenere progetti di tutela, divulgazione e ricerca applicata e che sia necessaria per questo una formazione specifica. I fondi europei sono anche molto utilizzati dalle amministrazioni regionali e locali e da aziende private per supportare iniziative innovative di tutela e gestione dell'ambiente. Il corso sarà tenuto da Stefano Picchi, naturalista impegnato dal 2000 nel valutare e gestire progetti europei nell'ambito della tutela della natura e dell'ambiente per vari enti pubblici e privati, tra i quali la Commissione Europea.

"Essendo il primo corso in Europa inserito nel piano di studi - commenta Picchi - esso rappresenterà per gli studenti un valore aggiunto notevole, data la posizione dell'Italia nel settore. Nell'ambito del finanziamento europeo per l'ambiente 'Life' i progettisti italiani sono i leader, vincendo ogni anno circa un quarto dei progetti approvati a livello europeo, e superando paesi come Germania, Francia e Regno Unito". I progetti finanziati dai fondi europei hanno permesso di salvare dall'estinzione molte specie rare, ad esempio il camoscio appenninico, di scoprire e proteggere siti di nidificazione delle tartarughe marine sulle nostre coste e di sviluppare nuove tecniche per migliorare la gestione di parchi e aree protette. Dedicato agli studenti della laurea magistrale in Scienze e Gestione della Natura, il corso, a libera scelta, partirà a marzo e si concluderà a maggio, per un totale di 24 ore di lezione. Possono partecipare anche studenti e dottorandi esterni alla laurea magistrale, contattando la segreteria della Scuola di Scienze. Le iscrizioni sono aperte fino al prossimo 31 gennaio.

Al termine del corso, lo studente acquisisce le conoscenze teoriche e pratiche per reperire le fonti di finanziamento europeo piu' adatte a sostenere progetti di tutela della natura e dell'ambiente seguendo le regole di progettazione europea piu' efficaci e le metodologie di gestione dei progetti finanziati. In particolare, lo studente è in grado di: - conoscere le caratteristiche e le tipologie di progetti per la tutela di habitat e specie finanziabili con fondi europei e le principali iniziative di successo nel settore; - concepire l'idea concettuale attraverso le metodologie consigliate a livello europeo; - conoscere e identificare le fonti di finanziamento europee dirette e indirette più adatte a sovvenzionare lÂ’idea progettuale nel settore natura e ambiente; - elaborare la parte tecnica ed economica di un progetto europeo sulla base dei formulari ufficiali; - identificare le problematiche da risolvere, le cause, gli obiettivi, i risultati attesi e leesse che necessitano finanziamenti europei per essere risolte; - proporre a enti pubblici e privati coinvolti nella gestione della natura (parchi, comuni, associazioni, etc.) la partecipazione a bandi europei per sostenere iniziative pilota; - acquisire le conoscenze di base per la gestione dei progetti finanziati.
Per info: http://www.scienze.unibo.it/it/corsi/insegnamenti/insegnamento/2014/392190
Marilisa Romagno
autore

condividi su