15/10/2020 - 10:47

Concorso nazionale Turismo dell’Olio 2020: la Puglia protagonista

Puglia protagonista della prima edizione del Concorso nazionale Turismo dell'Olio, la competizione promossa dall’Associazione nazionale Città dell’Olio attraverso i coordinamenti regionali, che vede le migliori esperienze turistiche e best practice legate al mondo dell'olio extravergine di oliva, concorrere per aggiudicarsi il primo premio regionale e la possibilità di correre per il podio nazionale. 

Un’iniziativa originale che si avvale della direzione scientifica della prof.ssa Roberta Garibaldi e nasce per dare nuovo impulso all’oleoturismo, settore in forte espansione in Italia. Sei le categorie in gara: Frantoi/ Aziende Olivicole; Oleoteche; Musei dedicati all’olio/Frantoi Ipogei/Uliveti Storici; Ristoranti/Osterie; Dimore Storiche/Hotel/B&B/Agriturismi; Tour operator/Agenzie di viaggio/Altri organizzatori di esperienze (ProLoco/Associazioni) che possono partecipare presentando la propria offerta turistica. 

Si può spaziare dalla giornata di raccolta delle olive alla visita guidate in frantoio, passando per degustazioni, corsi di assaggio e di cucina, laboratori per famiglie e bambini, cene a tema, camminate e pic-nic e ogni genere di evento che ha come protagonista l'extravergine di oliva

"Per le Città dell'Olio il turismo dell'olio è la scommessa del futuro – ha sottolineato Michele Sonnessa, Presidente dell’Associazione nazionale Città dell'Olio – siamo convinti che i produttori e gli amministratori dei territori delle Città dell'Olio siano i migliori ambasciatori del nostro olio nel mondo, gli unici in grado di raccontarci la ricchezza e la biodiversità del paesaggio, la bontà dei nostri oli e la passione delle donne e degli uomini che ogni giorno con il loro lavoro prezioso tengono in vita questa coltura millenaria".

“Il Concorso nazionale Turismo dell'Olio è per le nostre aziende una grande opportunità di posizionamento sul mercato - afferma Giovanni Sansonetti, coordinatore regionale delle Città dell’Olio Puglia chi vive di turismo nei nostri borghi sa quanto è difficile far conoscere la propria offerta ad un pubblico ampio, ecco perché questa competizione dedicata alle esperienze costruite intorno ad un prodotto di eccellenza come l’olio, costituisce una importante vetrina. Chiedo a tutte le realtà che hanno qualcosa da raccontare sulla nostra bellissima terra, di mettersi in gioco”. 

Tutte le esperienze in gara, saranno valutate in base a criteri di creatività e innovazione, sostenibilità e paesaggio, orientamento del turista, comunicativi e promozione, valorizzazione del territorio e integrazione con le attività delle Città dell'Olio. Ad esprimere il proprio insindacabile giudizio sarà una giuria di esperti, impegnati nelle selezioni regionali e in quella nazionale che metterà a confronto i vincitori delle competizioni regionali.

Ma c'è di più, è previsto un premio speciale assegnato tramite voto online dal pubblico di internauti che si collegheranno al sito delle Città dell'Olio www.cittadellolio.it. Ci si può iscrivere al Concorso scrivendo a info@cittadellolio.it.

La premiazione dei vincitori si svolgerà, a fine novembre-inizio dicembre 2020, con un evento nazionale in occasione dell'Assemblea nazionale delle Città dell’Olio.

 

Marilisa Romagno
autore

condividi su

Articoli correlati
  • prodotti biologici - foto di PhotoMIX Ltd. da Pexels
    Leggi
    02/12/2019 - 18:33
    Economia
    Mercato bio, i trend

    Negli ultimi dieci anni, il mercato del biologico è notevolmente mutato, grazie all'ingresso della Grande Distribuzione Organizzata (GDO). Oggi è possibile reperire tranquillamente anche i più grandi marchi anche nei supermercati e nei discount, situazione che li ha resi padroni della...

  • Contenitore stradale per la raccolta di oli vegetali
    Leggi
    08/04/2020 - 16:23
    Ambiente
    Ecologia. Come si smaltisce l'olio usato per cucinare

    #iorestoacasa, salvaguardando l’ambiente.  Dal Consorsio RenOils un vademecum per smaltire correttamente l’olio esausto con cui cuciniamo.

  • Agricoltura sostenibile: un metodo di coltivazione che guarda al futuro
    Leggi
    07/02/2020 - 11:15
    Agroalimentare
    Agricoltura sostenibile: un metodo di coltivazione che guarda al futuro

    Oggi in Italia ci sono moltissime aree dedicate all’agricoltura sostenibile.  Si tratta di un metodo molto versatile e adattabile anche al tipo di terreno che di volta in volta si deve lavorare. 

  • Salute: i condimenti che fanno bene al cuore
    Leggi
    16/09/2017 - 13:49
    Salute
    Salute e alimentazione: i condimenti che fanno bene al cuore

    L’European Society of Cardiology (ESC), l’associazione dei cardiologi europei, ha ribadito pochi giorni fa che gli oli ed i condimenti spalmabili di origine vegetale contribuiscono a ridurre i rischi cardiovascolari. Anche dagli Stati Uniti, arriva la conferma che nella dieta devono trovare spazio...