06/12/2017 - 12:03

Con la glicina si potrebbe produrre energia a basso costo

Produrre energia a meno delll'1% rispetto al costo dei materiali piezoelettrici. Con la glicina potrebbe essere possibile

La glicina è il più semplice degli amminoacidi e rispetto a qualunque altro materiale piezoelettrico, permette di produrre energia ad un costo più basso.

energia a basso costo

Secondo uno studio condotto dall'Istituto Bernal dell'Università irlandese di Limerick la glicina, il più semplice degli amminoacidi, sarebbe in grado di produrre energia a meno dell'1% rispetto al costo dei materiali piezoelettrici. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature Materials.

"È davvero eccitante che una molecola così piccola possa generare tanta elettricità - afferma Sarah Guerin, autrice della ricerca - Abbiamo sviluppato cristalli di glicina nell'alcool e abbiamo prodotto energia elettrica semplicemente toccandoli". I ricercatori hanno infatti scoperto che quando le molecole di glicina vengono compresse riescono a generare l'energia sufficiente per alimentare piccoli dispositivi elettrici. Videogame, sensori, telefonini potranno essere alimentati in modo sostenibile ed economico.

I materiali piezolelettrici utilizzati attualmente sono sintetici, spesso contengono sostanze tossiche (piombo o litio) e sono più costosi rispetto alla glicina. Secondo Luuk Van der Wielen, direttore dell'Istituto Bernal: "Questa scoperta potrebbe avere un potenziale applicativo su larga scala".

Tommaso Tautonico
autore

condividi su

Articoli correlati